UniAbita festeggia i suoi 110 anni con un reading teatrale in prima nazionale

UniAbita festeggia i suoi 110 anni con un reading teatrale in prima nazionale

UniabitaPer celebrare i 110 anni di UniAbita, una delle più grandi cooperative nazionali che ha come obiettivo quello di fornire una risposta abitativa di qualità alle migliori condizioni possibili e di favorire l’integrazione sociale attraverso strutture e servizi, è stato scelto il Teatro per rendere omaggio a più di un secolo di servizi sul territorio.

L’evento è in programma presso il Salone della Cooperazione Giacomo Matteotti, in via 1° Maggio 5 a Cinisello Balsamo (MI) il prossimo 16 novembre 2013 alle ore 20.30 in cui verrà presentato in prima nazionale un reading teatrale inedito in collaborazione con Teatro della Cooperativa, scritto per l’occasione da Renato Sarti ed interpretato da Bebo Storti, Monica Bonomi, Rufin Doh e Gabriele Falsetta.

Il testo dal titolo “UnmostrochenonhopartoritoioUnmostrochenonhopartoritoio” tocca il tema dello sviluppo industriale, soprattutto quello del territorio di Cinisello Balsamo e Sesto San Giovanni attraverso vicende drammatiche ed esaltanti, aspre lotte, vittorie fondamentali ma anche cocenti sconfitte, sottolineando le durissime condizioni di lavoro in fabbrica che hanno interessato migliaia di lavoratori, soprattutto gli emigranti, ma che hanno unito e fatto nascere forti legami umani e politici fondamentali per le scelte civili e le conquiste di quel tempo.

Insieme al servizio principale di UniAbita si affiancano una serie di progetti di politiche ricreative, sportive e culturali per contrastare la solitudine e disgregazione che a partire dagli Ottanta hanno provocato un forte mutamento culturale.

Nel corso della serata sono previsti la cerimonia di assegnazione della benemerenza “La Macina” e l’intervento di Giuliano Poletti, Presidente Legacoop Nazionale e Presidente Alleanza delle Cooperative Italiane.

Un appuntamento importante per la cittadinanza e tutte le persone che hanno sostenuto o vogliono avvicinarsi ad un progetto così presente ed attivo verso chi si trova in difficoltà.

L’ingresso è gratuito ma è consigliata la prenotazione al numero 02.64749997 e per maggiori informazioni consultare il sito www.teatrodellacooperativa.it

Sinossi di “UnmostrochenonhopartoritoioUnmostrochenonhopartoritoio”:
Vladimiro, figlio di Nina, una ex operaia della Magneti Marelli e di Luigi, operaio della Breda morto a causa di un mesotelioma da amianto, dopo aver abbandonato la casa in cooperativa dei suoi genitori, si butta nel mondo degli affari e dello show business. Dopo anni di guadagni favolosi e di vacche grasse, cade in disgrazia. Il ritorno a casa della madre sarà l’occasione per una seria riflessione sulla propria esistenza.

 Poalo Marco Rimmaudo
13 ottobre 2013

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook