“Romeo e Giulietta. Ama e cambia il mondo”: al Gran Teatro di Roma rivive l’amore contrastato dei due giovani di Verona

“Romeo e Giulietta. Ama e cambia il mondo”: al Gran Teatro di Roma rivive l’amore contrastato dei due giovani di Verona

Romeo&GiuliettaCi sono quelle storie che mai ti stancheresti di leggere o di vedere rappresentate. Sono quelle che ascoltimper la prima volta da bambina, con gli occhi ancora disincantati e lucidi di speranza, lette a scuola o sentite narrare da melodiose voci del mondo cinematografico. Le stesse storie che nascono secoli e secoli prima di te, ma sono sempre così attuali e profonde da far parlare il tuo cuore; le stesse che posseggono la facoltà di  far gioire i sensi, trasportandoti in un mondo dominato da un’aura di sogno. “Romeo e Giulietta”, capolavoro di Shakespeare datato 1597, è l’emblema di un amore puro e dal triste epilogo, il simbolo di un  amore sfociato in tragedia causa l’impossibilità di essere pienamente e liberamente vissuto.
Innumerevoli sono state le versioni di questo dramma portate al cinema: dalla prima, forse la più sconosciuta, risalente al  1900 a “West Side Story“, ispirato alla tragedia Shakespeariana; dalla versione di Zeffirelli, valsa al regista  ben due Oscar, al più ‘moderno’ “Romeo+Giulietta”, diretto da Bar Luhrmann, con un giovane ma già promettente Leonardo Di Caprio. Negli anni il cinema è riuscito a rendere immortale la storia d’amore più  bella e popolare di sempre.
Stesso obiettivo si pone il produttore David Zard che, dopo lo straordinario successo di Notre Dame de Paris, ritorna con un nuovo fantastico progetto musicale: “Romeo e Giulietta. Ama e cambia il mondo“. Il musical, che ha debuttato lo scorso 2 e 3 ottobre all’Arena di Verona, è  ora sbarcato anche a Roma, approdando al Gran Teatro dal 17 ottobre 2013.
Sul palco 45 artisti, una magnifica équipe tecnica di 35 persone, un allestimento composto da uno spazio scenico di circa 550 mq complessivi,  questa di Zard è la più grande follia finanziaria mai affrontata nel campo dello spettacolo musicale italiano.
Per la regia di Giuliano Peparini, considerato uno dei registi e coreografi più talentuosi della sua generazione, l’opera musicale più attesa degli ultimi anni vede protagonisti Davide Merlini (rivelazione di X-Factor 2012) nel ruolo di Romeo e, nei panni di Giulietta, la brillante attrice e cantante Giulia Luzi, nota al  grande pubblico per le serie tv “I Cesaroni” e “Un medico in famiglia”. A completare il cast principale  troviamo Vittorio Matteucci (Conte Capuleti), Luca Giacomelli (Mercuzio), Riccardo Maccaferri (Benvolio),  Gianluca Merolli (Tebaldo), Leonardo Di Minno (Principe), Barbara Cola (Lady Capuleti), Roberta Faccani (Lady Montecchi), Silvia Querci (Nutrice), Giò Tortorelli (Frate Lorenzo). L’adattamento dei testi in italiano è,  invece, a cura di Vincenzo Incenzo, noto compositore che ha scritto, tra gli altri, per Lucio Dalla, Renato  Zero, Antonello Venditti ed altri grandi nomi della musica italiana. “Romeo e Giulietta. Ama e cambia il  mondo”, dopo il grande successo registrato in tutto il mondo ed in particolare in Francia (dove ha  debuttato nel 2001 al Palais des Congrès di Parigi conquistando quasi 2 milioni di spettatori), è pronto ad  incantare anche il pubblico italiano scrivendo una nuova pagina del teatro musicale in Italia e facendo  rivivere, attraverso incantevoli musiche e magiche atmosfere, LA storia d’amore. «”Romeo e Giulietta, ama  e cambia il mondo” è una rivendicazione del diritto all’amore, qualunque latitudine sessuale, culturale o  geografica abbia, al di là dei confini tra le etnie ed i popoli. L’amore è il sentimento assoluto con il quale i  due innamorati trovano il loro posto nel mondo. Ognuno dei due trova scopre se stesso nell’altro e  comprende che per esistere deve fuggire dai limiti di una condizione che gli è stata imposta. La ribellione dei due veronesi diventa così metafora totale dei nostri contrastati tempi e l’obiettivo principale dello  spettacolo è rivolgere un appello ad un mondo che spesso non ascolta […].» afferma lo stesso Incenzo. Un  musical tutto da gustare ed una storia da amare con un magnifico cast ed una produzione d’eccellenza.
L’appuntamento è dal 17 ottobre all’ 11 novembre al Gran Teatro di Roma.

Eleonora La Rocca
17 ottobre 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook
  • franca camboni

    bellissimo …appassionante..assolutamente da vedere..bravi tutti dagli attori principali ai stupendi e bravissimmi ballerini…ho vissuto durante lo spettacolo dei grandi momenti di emozione pura …bravi …bravi tutti…

  • Layla

    è vero che è una di quelle storie che non ti stancheresti di vedere… questa messa in scena poi è fantastica. Ho visto tanti spettacoli, ma così faraonici mai

  • Fabiana Balestri

    Io sono rimasta talmente affascinata che l’andrò a vedere di nuovo a Milano a gennaio! Bravissimi <3

  • Pietro De Parchi

    Uno spettacolo che mi ha davvero stupito in positivo. Grandissimi sia Giulia Luzi che Davide Merlini, sono sicuro che di loro due ne sentiremo parlare spesso. In genere non sono un patito del genere, ma vederli dal vivo mi ha davvero commosso. Il 23 gennaio sarò a Milano per rivederli, e sinceramente non vedo l’ora.