“Yerma”: il dramma della sterilità in scena al Teatro SalaUno di Roma, per i “115 anni di Federico Garcia Lorca

“Yerma”: il dramma della sterilità in scena al Teatro SalaUno di Roma, per i “115 anni di Federico Garcia Lorca

115-anni-di-Federico-Garcia-LorcaDopo il successo ottenuto da “Nozze di Sangue“, il regista Antonio Nobili e l’Accademia di Arti Drammatiche TeatroSenzaTempo sono pronti a calcare nuovamente il palcoscenico del Teatro SalaUno di Porta San Giovanni presentando “YERMA“, il secondo capitolo della trilogia di drammi scritti da Federico Garcia Lorca.
La manifestazione culturale (organizzata per celebrare i 115 anni dalla sua nascita), che ha debuttato lo scorso 16 settembre, con la messinscena del primo dei tre drammi previsti, si prefigge di celebrare la nascita del ribelle poeta andaluso e ora in questo secondo appuntanento vuole porre in evidenza l’opera che maggiormente rivela il forte coinvolgimento emotivo del poeta alla psicologia femminile.
Yerma” è un aggettivo che, in spagnolo corrente, viene utilizzata per definire “arida”, “secca”, “inutile”, una terra che non è in grado di donare frutti; Lorca, che pure avverte l’impossibilità di essere accettato nella sua omosessualità, sceglie di attribuire questo nome alla protagonista femminile del suo secondo dramma popolare perché è la figura che incarna il problema della sterilità e della scelta. Il suo forte desiderio di maternità, e l’impossibilità di vederlo realizzato, porta Yerma a sviluppare notevoli disturbi ossessivi che la condurranno a sprofondare in uno stato di solitudine infinita.
Lorca si mostra quindi ancora attualissimo e dà l’opportunità di sollevare delicati temi, come quello della maternità, che ancora oggi hanno molto da raccontare. Accolto con entusiasmo di pubblico e critica, questo secondo capolavoro lorchiano, basato su una fusione di mito e poesia, sarà in scena il 14 ottobre, per poi replicare il lunedì successivo, 21 ottobre. A vestire i panni della protagonista sarà Martina Mastroianni e troveremo tra gli interpreti Alessio Chiodini (il talentuoso Leonardo di “Nozze di Sangue”), Andrea Guerini, Margherita Caravello (interprete de “La Novia” nel precedente dramma), Lorenza Sacchetto, Sara Singoretti, Alessia Sala e Marco Fioravante. Ricordiamo che la compagnia teatrale, che da sempre si dimostra attenta al sociale, devolverà l’intero incasso della manifestazione al reparto di Diabetologia Infantile di Tor Vergata di Roma. La rassegna vedrà la conclusione il 18 ed il 25 novembre prossimi con la rappresentazione dell’opera “La casa di Bernarda Alba“.

Eleonora La Rocca
11 ottobre 2013

Inizio spettacoli: ore 21.00
Biglietti: intero 15 euro – ridotto 12 euro – gruppi e studenti 10 euro
Info: 366.4538808 (tutti i giorni dalle ore 10 alle 19)

www.teatrosenzatempo.com/garcialorca

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook