Che la terra vi sia leggera di Kossi Efoui, prima nazionale all’Elfo Puccini

Che la terra vi sia leggera di Kossi Efoui, prima nazionale all’Elfo Puccini

Kossi EfouiDomani, giovedì 3 ottobre, al Teatro Elfo Puccini di Milano verrà presentato l’evento finale della rassegna Carrefour – Un crocevia di esperienze –  con la messa in scena in prima nazionale dello spettacolo “Che la terra vi sia leggera“, del drammaturgo e regista togolese Kossi Efoui, esponente di spicco del teatro francofono contemporaneo.
La messa in scena teatrale è a cura della compagnia Atelier Teatro (che ha anche tradotto il testo in italiano), la regia di Mamadou Dioume (attore senegalese che negli anni ’80 a Parigi ha collaborato con Peter Brook presso il Centro internazionale di Creazione Teatrale) e le musiche originali dal vivo del musicista e compositore torinese Giulio Berutto.
Che la terra vi sia leggera vuole approfondire alcune tematiche di grande attualità e stimolare una riflessione sulle libertà reali e apparenti della società in cui viviamo.
Lo spettacolo avrà inizio alle ore 21.30 presso la Sala Fassbinder del Teatro Elfo Puccini di Milano (Corso Buenos Aires 33) e sarà anticipato alle ore 21.00 dall’incontro con Kossi Efoui e Mamadou Dioume. Nel foyer del teatro sarà allestita una piccola mostra/presentazione sulla storia del progetto. Il costo del biglietto è di 15 €. Per info e prenotazioni [email protected].
La scena si svolge nella notte senza fine di una feroce dittatura. Ognuno dei tre personaggi è custode di un’immagine del tempo. Il viaggiatore tiene in vita la memoria di un passato di sogni e speranze che intende recuperare facendo ritorno al paese natale. Il segugio-poliziotto sorveglia le azioni e i pensieri di “una fossa comune, in cui tutti devono restare tranquilli”. La donna, che si ribella alla violenza quotidiana del potere, legge il futuro nell’acqua e nella sabbia, nel fuoco e nella cenere, alla ricerca di bagliori che lascino almeno immaginare la possibilità di un avvenire.
Le strade di queste figure universali si incrociano sotto la luce fredda e tremolante dei lampioni che rischiarano gli amori e le speranze tradite, i delitti e le violenze del regime, i tentativi disperati di vivere la vita giorno per giorno senza crollare e senza perdersi nell’illusione. Non ci sono più sole né stagioni.

Sebastiano Di Mauro
2 ottobre 2013

INFO:
Teatro Elfo Puccini, Sala Fassbinder  – Corso Buenos Aires 33
ore 21 presentazione  ore 21.30 spettacolo
Biglietto euro 15
[email protected] – www.atelierteatro.it
3428170851

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook