Teatro Filodrammatici: una tessitura di linguaggi policromi per la stagione 2013/2014

Teatro Filodrammatici: una tessitura di linguaggi policromi per la stagione 2013/2014

teatro-FilodrammaticiIl Teatro Filodrammatici di Milano, ha presentato il 18 settembre 2013 tra musica degli Ottavo Richter, orgoglio ed anche un pizzico di incoscienza, la nuova stagione di spettacoli, eventi, progetti e molto altro. Un arabesco infinito di attività legate da un comun denominatore: la ricerca di nuovi linguaggi nel tentativo di dare risposte ai problemi di oggi. L’intero cartellone è una tessitura di linguaggi policromi che non a caso si apre con Che Ci Faccio Qui? di Marco Baliani che ne cura anche la regia. Egli pone la domanda ai 14 attori neo diplomati dell’Accademia dei Filodrammatici dando vita ad un lavoro in movimento. Il testo del regista si modifica, si dilata, si restringe nello scambio con gli attori, che lo filtrano attraverso i loro percorsi, la loro percezione morfologica, la scena.
Il tema dell’identità si ritrova poi in Brutto, nuova produzione del Teatro Filodrammatici in prima nazionale, del tedesco Von Mayenburg, con la regia di Bruno Fornasari; satira feroce sui modelli di bellezza imposti dalla sottocultura dominante.
E continua con Mattia: A Life-Changing Experience, l’esperienza di un Mattia del secondo millennio che tenta di crearsi una nuova esistenza con una nuova identità.
Tornano: Paolo Nani, con La Lettera, spettacolo che stupisce grandi e piccoli; il divertentissimo Duel, degli eclettici musicisti Laurent Cirade e Paul Staïcu; la musica e l’ ironia di Giangilberto Monti  in Cabaret Chantant; Illecite//Visioni, la rassegna di teatro omosessuale organizzata da Teatro Filodrammatici e CIG Centro d’Iniziativa Gay con la direzione artistica di Mario Cervio Gualersi; la compagnia Oyes, con Effetto Lucifero, di Dario Merlini e con un nuovo lavoro Va Tutto Bene; Girotondo.Com e il progetto Con_Testo – teatro in tempo reale, vera e propria festa di fine stagione che tanto ha sorpreso e coinvolto pubblico e addetti ai lavori.
In questa stagione il Teatro Filodrammatici condivide l’esperienza umana e di ricerca teatrale con tre gruppi affini: l’ Accademia degli Artefatti, che presenterà due divertenti riletture dei classici La Tempesta e Sogno Di Una Notte Di Mezza Estate di William Shakespeare; la compagnia Musella Mazzarelli, con La Societa’ – tre atti di umana commedia; la compagnia Carrozzeria Orfeo, che proporrà Nuvole Barocche.
Prosegue la collaborazione con ENS, Ente Nazionale Sordi per creare una traduzione simultanea per alcuni spettacoli in LIS, Lingua Italiana Segni.
Il Teatro Filodrammatici insieme ad altri operatori culturali, favorisce la mobilità ciclistica urbana quale forma di mobilità sostenibile offrendo biglietti ridotti.

Raffaella Roversi
20 settembre 2013

Teatro Filodrammatici, Via Filodrammatici 1, Milano
Tel 02.36727550; www.teatrofilodrammatici.eu
Mobilità ciclistica urbana: http://www.unimi.it/cataloghi/divsi/Teatro_Cinema_in_BICI_biglietto_ridotto.pdf

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook