Teatro Brancaccio, ricco e colorato calendario di spettacoli per la nuova stagione teatrale 2013/2014

Teatro Brancaccio, ricco e colorato calendario di spettacoli per la nuova stagione teatrale 2013/2014

stagione-brancaccioUn elenco di grandissimi nomi, entusiasmanti spettacoli di danza e divertenti musical. Credete sia impossibile che una singola stagione teatrale riesca a coniugare tutto questo? Non per il Brancaccio di Roma. Dopo il successo riscosso lo scorso anno nelle vesti di direttore artistico, Alessandro Longobardi torna a presentare il nuovo ricco palinsesto e lo fa con grande entusiasmo, massimo slancio e voglia di riuscire al meglio.
Era il 31 ottobre 2012 quando il Teatro Brancaccio riapriva con una speciale inaugurazione nella giornata di Halloween. Da allora sono seguiti mesi di intensa attività teatrale durante i quali a parlare sono stati i grandiosi numeri registrati: 10 titoli, 141 recite, 120mila spettatori, circa 550mila euro investiti in migliorie per ospitare Compagnie di standard internazionale. «Vogliamo essere punto di riferimento fondamentale per la Capitale e per il territorio circostante – ha affermato il direttore Longobardi – ed essere portatori sani di teatro, danza e musica sostenendo i giovani talenti nei loro progetti».
Dopo la dedica alla proprietaria del Teatro, la principessa Fernanda Brancaccio, la conferenza stampa dello scorso giugno si era aperta con un particolare ringraziamento ai produttori privati, definiti figure “eroiche” dallo stesso Longobardi. «La resistenza e la passione sono il collante che rende ancora possibile fare teatro. E allora grazie produttori privati». A seguire un’esortazione/appello a comprare i biglietti in quanto «sono le nostre uniche risorse nonché atto di responsabilità civile e di rispetto per chi lavora».
Il programma della nuova stagione teatrale 2013/2014 avrà inizio con Enrico Montesano che debutterà nella commedia musicale dedicata a Pietro Garinei “C’è qualcosa in te..”. Assieme alla “nuova Delia Scala” e alla partecipazione di 14 ballerini-cantanti, dal 1° ottobre Montesano ci guiderà in un magico ed emozionante viaggio attraverso le più amate commedie musicali di Garinei e Giovannini. All’interno di una storia originale e piena di colpi di scena, in cui ad essere protagonisti sono un custode del deposito costumi del teatro ed una giovane ed impertinente ragazza, si alterneranno dialoghi, brani di monologhi, personaggi indimenticabili e canzoni di sei commedie musicali che hanno fatto la storia del musical italiano. Un omaggio anche agli autori di queste canzoni, musicisti come Trovajoli, Kramer, Rascel e Mattone. A proseguire nella rassegna (dal 29 ottobre) sarà la commedia di Giorgio Ganzerli, Gabriele Cirilli e Maria De Luca con Federica Nargi ed Emy Bergamo e per la regia di Federico Moccia: “Lui e Lei“, l’eterna contrapposizione uomo-donna raccontata in modo esilarante e attraverso la descrizione di una gamma di situazioni comuni alle dinamiche di coppia.
priscilla2Nel ruolo del dott. Frankenstein, dal 12 novembre, Giampiero Ingrassia tornerà a farci ridere col musical di Mel Brooks “Frankenstein Junior“, successone della passata stagione teatrale. A grande richiesta torna anche “Priscilla, La Regina del deserto“, che si è anche affermata indiscussa commedia regina delle scorse due stagioni. L’Associazione “Il nido del Cuculo” porterà in scena dal 12 dicembre “Io doppio. Il ritorno“, spettacolo adatto a tutta la famiglia che ha reso celebre Paolo Ruffini e la stessa Associazione. E ancora, a seguire, “Spring Awakening” per la regia di Emanuele Gamba, tratto dalla controversa pièce teatrale del 1981 “Risveglio di primavera” di Frank Wedekind. Lo spettacolo di Gamba (che debutterà il 17 dicembre in prima nazionale su licenza esclusiva di Mtv) si presenta come opera rock particolare ed innovativa grazie alla partecipazione di 11 giovani performer, due bravi attori, rock band dal vivo e musiche originali in inglese, e mette in scena l’amore fra due quattordicenni ed il drammatico conflitto tra un gruppo di adolescenti ed i loro genitori ed insegnanti. “Combinati per le feste” sarà invece l’ultima prima teatrale del 2013 che debutterà il 26 dicembre. Scritto e diretto da Maurizio Battista, la commedia racconta in chiave comica tutte le vicissitudini che ogni cittadino vive quotidianamente.
aaacercasiCenerentolaGrandi spunti d’attualità, quindi. Ad aprire il 2014 sarà quello che si preannuncia il musical dell’anno, “Ghost“, tratto dal più celebre film del 1990 con Patrick Swayze e Demi Moore ed in scena dal 23 gennaio. Una delle storie d’amore più intense e romantiche di sempre prodotto dalla MAS di Daniele Luppino, la stessa produzione di “Priscilla” che ha spopolato nella stagione appena conclusa. Paolo Ruffini è pronto a replicare, assieme a Manuel Frattini, anche con “AAA Cercasi Cenerentola” , scritto a quattro mani da Saverio Marconi e Stefano D’Orazio, che sarà al Brancaccio dall’11 febbraio e costituirà un’originale e divertente rilettura della favola più amata di sempre, stavolta raccontata dal punto di vista del Principe (Ruffini) e del suo fidato Consigliere (Frattini) e ambientata nei colorati anni ’50. Justine Mattera vestirà i panni di Sugar  nel musical “Sugar”, tratto dal colossal americano di Billy Wilder” del 1972 “A qualcuno piace caldo“, e sarà accompagnata dagli attori Christian Ginepro e Pietro Pignatelli, per la regia di Federico Bellone. Dal 25 febbraio la Mattera si cimenterà in uno dei ruoli che rese Marilyn Monroe icona unica ed indimenticabile. Dal 4 marzo andrà in scena “Il tango del Marinaio“, un testo di Gianni Clementi interpretato da Amanda Sandrelli. Una storia di emigrati, amore, libertà e morte raccontata con intensità e passione e accompagnata dai sensuali passi di tango delle cinque coppie di ballerini sul palco.
Dall’11 marzo Christian De Sica ci renderà partecipi di un meraviglioso mondo,un secolo di storia del cinema fatta da geni dell’arte ma anche da migliaia di comparse ed indelebili musiche,parole e canzoni con “Cinecittà“. A chiudere la nuova stagione teatrale del Brancaccio sarà “Karol Wojtyla. La vera storia“, una rappresentazione intensa e commovente che farà rivivere sul palcoscenico la storia dell’indimenticato Papa Giovanni Paolo II. Scenografie imponenti, musiche di Noa, unione di due tecnologie (ologramma e 3D) utilizzate per la prima volta in uno spettacolo teatrale ed un’impostazione che riprende i più grandi musical d’oltreoceano.
Danza, musica e recitazione in un variegato cartellone pronto a regalarci una stagione carica di sorprese.

Eleonora La Rocca
01 agosto 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook