La Bibbia riveduta e scorretta, Oblivion

La Bibbia riveduta e scorretta,  Oblivion

Tornano al Teatro Manzoni di Milano, sino al 26 gennaio 2020, gli Oblivion, con La Bibbia riveduta e scorretta. Giorgio Gallione firma la regia di questo spettacolo dove le risate sono garantite. Il gruppo di cinque giovani (due ragazze e tre ragazzi), noto al grande pubblico dal 2009 grazie al video su YouTube I Promessi Sposi in 10 minuti, porta la sua ultima creazione: rivisitazioni scorrette e umoristiche della Bibbia.

Siamo a Magonza, nel 1455. L’Europa sta uscendo dal medioevo (si bruciano ancora le streghe) ed entrando nell’era moderna. Johann Gutenberg ha infatti inventato la stampa e cerca un best seller. Si presenta Dio, con una cariola piena dei suoi scritti, incisi su pezzi di pietra.

É un romanzo autobiografico, dice, lo voglio pubblicare come lo ho scritto. Ma Gutemberg sa che il mondo non va come Dio comanda, ma come il mercato comanda! La trama è esile, controbatte. Vuole la cessione dei diritti, la rinuncia a qualsiasi compenso e la possibilità di modificare la storia.

Ecco che sul palco, tra battute imprevedibili, risate, e trovate geniali, sfilano “oblivionati” più di duemila anni di storia. La costruzione della terra, dell’uomo, della luce. Caino carnivoro e Abele vegetariano lottano come due masterchef nella cucina di Paternosterchef. L’arca di Noè è da montare come un mobile di Ikea. Il tiranno sauro Rex si estingue sull’arca, quando Noè decide di affettarlo per una bella grigliata. La balena mangia Giona in un tipico esempio di Sushi al contrario.

Dio è crudele, vendicativo ed ha anche qualche crisi di identità: sono infinite le vie del Signore, ma c’è confusione tra chi è credente e chi è creduto. Le cose si complicano quando arriva Gesù. Appare come un giovane tra il rap e l’hippy, tatuato e con i lunghi capelli. Non si ricorda quando è nato, ma sa che da quel giorno, ogni giorno è uno dopo Cristo. Soffre : “ è tutto un gran bordello, fumiamo uno spinello!”. Non mancano le pause pubblicitarie dove Sansone pubblicizza uno schampoo

Tutti litigano animatamente sulle possibili versioni della creazione e dei testi sacri. Gesù vorrebbe arrivare con gli alieni, ma pare non sia concesso.

Colpisce l’energia vitale, la forza recitativa dirompente, la fisicità di questi ragazzi. Il format è originale, come i costumi e le scene. L’eccesso teatrale non stanca mai. Per La Bibbia riveduta e scorretta, a fine spettacolo i nostri chiedono scusa al pubblico e anche a qualcuno lassù!

Teatro Manzoni

Via Manzoni 42, Milano

Tel.02-763690  Email: [email protected]

Oblivion

In

La Bibbia Riveduta E Scorretta

Uno Spettacolo Scritto Da

Davide Calabrese, Lorenzo Scuda, Fabio Vagnarelli

Musiche Di Lorenzo Scuda

Interpretato Da Graziana Borciani, Davide Calabrese, Francesca Folloni,

Lorenzo Scuda, Fabio Vagnarelli (Gli Oblivion)

Scene E Costumi Di Guido Fiorato

Luci Di Aldo Mantovani

Coreografie Di Francesca Folloni

Regia Giorgio Gallione

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook