Quartet, luci autunnali e musica

Quartet, luci autunnali e musica
Quartet al Teatro Carcano

Quartet, di Ronald Harwood, è sino al 31 marzo 2019 al Teatro Carcano di Milano. Sul palco un altro Quartet di tutto rispetto, Giuseppe Pambieri, Paola Quattrini, Cochi Ponzoni, Erica Blanc, si muove sulla regia di Patrick Rossi Gastaldi.

Già nella bella scena chiara, uno spazio ampio come delimitato da strutture di ferro tinta pastello che ricordano una serra art nouveau, c’è un che di melò.

Siamo in una casa di riposo per artisti che sono stati un tempo musicisti o cantanti. Anche molto famosi, come i tre cantanti d’opera presenti sul palco. Il primo, Cochi Ponzoni, a parole, freme di lussuria per la compagna Cecy, Paola Quattrini, mezza addormentata sulla chaise longue. L’altro, serissimo, Giuseppe Pambieri, è seduto ad un tavolo dove legge libri di musica. Non partecipa molto ai discorsi dei due vecchi colleghi.

La sua attenzione è però interrotta da una notizia particolare: in giornata è previsto l’arrivo di Giulia, stella dell’opera che è stata per poche ore sua moglie, per scappare poi nelle braccia di un altro. La ferita sembra ancora aperta.

I quattro, che erano stati un quartetto famoso di cantanti d’opera, si ritrovano a condividere lo spazio e il tempo un po’ dilatato della loro età, tra battute e discorsi sulla realtà e al modo per affrontarla, senza cedere troppo alla tentazione di ricordare quelli che furono.

Ora sono elettrizzati per aver ricevuto una proposta: cantare nuovamente in Quartet, davanti a tutti gli ospiti della casa di riposo,  “Bella figlia dell’amor”, dal Rigoletto di Verdi. Giulia è contraria, chiusa nella sua altezzosa arroganza, ma la positività e l’entusiasmo dei tre compagni la convincerà a partecipare.

Il testo si presta a considerazioni ironiche, vere e delicate sulla grande età, sulla solitudine che l’attraversa, sull’estremizzarsi del carattere; ma anche sull’importanza dell’arte che può aiutare a restare giovani mentre il tempo comincia ad insultare corpo e mente e su quella, anche in questa ultima tappa, di apprezzare la vita celebrandola con ciò che resta a disposizione. Tuttavia la regia sceglie un taglio più da intrattenimento.

La recitazione un po’ forzata, talvolta esasperata degli attori e l’uso compiaciuto di parolacce gratuite che pur muovono al riso la platea, non consentono, a mio avviso, di apprezzarne la bellezza ironica e drammatica. Mostrata da Dustin Hoffman nel film omonimo. Molto belle le luci che disegnano una vasta gamma di atmosfere da crepuscolari a fanciullesche.

 

Teatro Carcano, Corso di Porta Romana, 63 – 20122 Milano

[email protected] | www.teatrocarcano.com

È valido l’abbonamento “Invito a Teatro” (tagliando Ospitalità)

Prenotazioni: 02 55181377 | 02 55181362

Prevendite Online: www.ticketone.it | www.happyticket.it | www.vivaticket.it

 

da giovedì 21 a domenica 31 marzo 2019

Giuseppe Pambieri Paola Quattrini Cochi Ponzoni e con Erica Blanc

Quartet

di Ronald Harwood |Traduzione e adattamento Antonia Brancati

Scene Fabiana Di Marco| Costumi Teresa Acone |Disegno luci Mirko Oteri

Regia Patrick Rossi Gastaldi

Produzione Marioletta Bideri & Rosario Coppolino per Bis Tremila e Compagnia Molière srl

in collaborazione con il Festival Teatrale di Borgio Verezzi

martedì e venerdì ore 19,30 | mercoledì, giovedì e sabato ore 20,30 | domenica ore 16,00

Durata: 1 ora e 45 minuti + intervallo

poltronissima € 34,00 |balconata € 25,00 |over 65 € 22,00/18,00/17,00/14,50 | under 26 € 15,00/13,50

È valido l’abbonamento “Invito a Teatro” (tagliando Ospitalità)

Prenotazioni: 02 55181377 | 02 55181362

Prevendite Online: www.ticketone.it | www.happyticket.it | www.vivaticket.it

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook