Alla Mia Età Mi Nascondo Ancora Per Fumare

Alla Mia Età Mi Nascondo Ancora Per Fumare

Dal 15 al 25 novembre 2018, al Teatro Carcano di Milano, va in scena Alla Mia Età Mi Nascondo Ancora Per Fumare, con la regia di Serena Sinigaglia.

É un testo che parla della situazione femminile in Algeria, scritto da chi la conosce dall’interno. L’ autrice infatti è algerina anche se, dopo aver subito minacce, risiede in Francia e scrive sotto pseudonimo Rayhana.

Nonostante l’impostazione corale, la grande ironia e un che di leggerezza, permane infatti, nelle sue opere, la denuncia nei confronti di una visione maschilista della società e del potere.

Il sipario è ancora chiuso ed il teatro è invaso da una cacofonia di suoni: sirene, urla di folla, telegiornali impazziti; tutto si mescola ad una realtà che si anticipa sguaiata e violenta.

La scena si apre su un hammam ancora deserto, il giorno riservato alle donne. La scenografia è suggestiva, tra vapori, vasche d’acqua, panni stesi e grandi cuscini chiari disposti a terra.

Un corpo di donna che si intravede controluce, indugia, nel silenzio, a detergersi con acqua chiara. Lo fa con movimenti lenti, quasi catartici, come a lavarsi le offese ricevute, i torti subiti. È la tenutaria che si concede qualche attimo di pace prima che i ritmi di lavoro assorbano l’intera sua giornata.

Poi lentamente arrivano altre donne. Ognuna di loro è un microcosmo di sofferenze, un pezzo di un puzzle che compone l’affresco di una società dove la donna può ancora andare in sposa a 10 anni, deve nascondersi per fumare, non può studiare, ed è educata e cresciuta solo per sottostare alla volontà maschile.

Anche colei che cerca nell’integralismo un’alternativa alla mancanza di libertà, si trova comunque in posizione subalterna rispetto all’uomo. Le donne, nell’intimità dell’hammam, raccontano i loro sogni, le loro speranze, le violenze subite e nascoste, la loro idea di religione.

Lo fanno con leggerezza ed ironia, ma la drammaticità di fondo permane. Forse talvolta la recitazione cammina sul filo dell’isteria, o scivola in una teatralità un po’ troppo marcata.

Quando uomini “barbuti”, gli integralisti, verranno con forza per uccidere la vita che si nasconde nel grembo di una di loro, rea di aver giaciuto con un uomo prima del matrimonio, tutte si uniranno per salvare lei, il bimbo e un pezzo di civiltà.

Il finale forse un pò prevedibile, chiude questo forte spettacolo al femminile. Lo è anche nel “comparto collaborazioni”: scene, costumi, foto e luci sono infatti firmati tutti da donne. Prodotto da ATIR Teatro Ringhiera e Theater tri-bühne Stuttgart.

Teatro Carcano, Corso di Porta Romana, 63 –20122 Milano

[email protected] – www.teatrocarcano.com

Al Teatro Carcano di Milano da giovedì 15 a domenica 25 novembre 2018

 

Alla Mia Età Mi Nascondo Ancora Per Fumare   di Rayhana

Traduzione Mariella Fenoglio

Con (in o.a.) Matilde Facheris, Carla Manzon, Annagaia Marchioro,

Giorgia Senesi, Irene Serini, Marcela Serli, Chiara Stoppa, Sandra Zoccolan

Costumi Federica Ponissi – Scena Maria Spazzi – Disegno luci Roberta Faiolo

Regia Serena Sinigaglia

Produzione ATIR Teatro Ringhiera|Theater tri-bühne Stuttgart

Personaggi e interpreti Louisa /Matilde Facheris; Nadia e Myriam/ Annagaia Marchioro;

Aicha/Carla Manzon; Madame Mouni /Giorgia Senesi; Samia /Irene Serini;

Fatima/ Marcela Serli; Zahia/Chiara Stoppa; Latifa/Sandra Zoccolan

Orari: mercoledì, giovedì e sabato ore 20,30 – martedì e venerdì ore 19,30 – domenica ore 16,00

Prezzi: poltronissima € 34,00 – balconata € 25,00 – ridotto over 65 € 22,00/18,00/17,00/14,50

Ridotto under 26 € 15,00/13,50 – Prenotazioni: 02 55181377 – 02 55181362

Prevendite online: www.ticketone.it – www.happyticket.it – www.vivaticket.it

È valido “Invito a Teatro” (tagliando ATIR Teatro Ringhiera)

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook