Nuova stagione dell’Olimpico di Roma: un magico equilibrio di teatro, danza e musica

Nuova stagione dell’Olimpico di Roma: un magico equilibrio di teatro, danza e musica

Il Teatro Olimpico di Roma riparte per la nuova stagione 2018/2019, che si presenta estremamente ricca e piena di appuntamenti. Le parole del direttore artistico Lucia Bocca Montefoschi danno l’idea di quello che sarà il nuovo anno: “Ho interpretato la stagione 2018/2019 come un caleidoscopio, cercando, per ogni sfaccettatura, grandi interpreti, qualità eccellente, generi diversi di spettacoli. Il risultato di questa ricerca porta nel nostro Teatro Olimpico moltissimi nomi prestigiosi, alcuni ritorni attesissimi e intriganti novità”.

A dare il via in allegria alla nuova stagione sarà il 26 settembre Antonello Costa, nel suo spettacolo “Ridi con me”. Uno spettacolo all’insegna del divertimento, che unirà all’omaggio alla grande comicità del passato, personaggi e sketch nuovi.

Dal 10 al 14 ottobre Vittorio Sgarbi farà immergere il pubblico nell’arte, in particolare nell’arte di Leonardo da Vinci. Uno spettacolo di e con Vittorio Sgarbi, con le musiche composte ed eseguite dal vivo da Valentino Corvino, la scena e l’allestimento di Doppiosenso e la scenografia di Tommaso Arosio. Un viaggio guidato nei meandri del genio di Leonardo.

A chiudere gli appuntamenti di ottobre Massimo Ranieri con lo spettacolo “Sogno e son Desto (400 volte)dal 23 ottobre al 4 novembre. È uno spettacolo ideato e scritto da Massimo Ranieri con Gualtiero Peirce, durante il quale l’attore e cantante napoletano ffrirà il meglio del suo repertorio musicale.

Dal 9 al 18 novembre sarà poi la volta di vedere inscenato un Don Giovanni diverso, in cui il protagonista viene interpretato da una donna, Petra Magoni. Questo spettacolo segna il ritorno dell’Orchestra di Piazza Vittorio che ripropone il capolavoro di Mozart, prodotto dall’Accademia Filarmonica Romana, dal Festival francese Les Nuits de Fourvière e dalla Fondazione Teatro di Napoli – Teatro Bellini. Si tratterà di una rivisitazione in chiave contemporanea dell’opera settecentesca, collocata in un’ambientazione anni ’20 e riadattata grazie a soluzioni linguistiche e musicali inventate da Mario Tronco e Leandro Piccioni.

Non mi hai più detto ti amo” è lo spettacolo che dal 20 novembre al 16 dicembre porterà sul palco due attori molto amati dal pubblico, Lorella Cuccarini e Giampiero Ingrassia. Si tratta di una commedia sentimentale, ironica, esilarante, inedita, scritta e diretta da Gabriele Pignotta, incentrata sulla famiglia e sulle trasformazioni che il concetto stesso di famiglia si è trovato ad affrontare al giorno d’oggi.

Quello che verrà sarà un Natale divertente, se pensiamo che durante le feste natalizie troveremo a teatro la spumeggiante coppia firmata Lillo&Greg. Dal 18 dicembre al 6 gennaio debuttano con Gagmen, un “varietà” scritto e diretto da Lillo&Greg, che propone i cavalli di battaglia più amati dal pubblico tratti dal loro repertorio teatrale, televisivo e radiofonico, insieme a pezzi comici nuovi. Il cast vedrà in scena insieme a Lillo&Greg Vania Della Bidia, Attilio Di Giovanni e Marco Fiorini.

Dal 25 gennaio al 4 febbraio torna al Teatro Olimpico Supermagic, il Festival Internazionale della magia giunto alla sua 15ª edizione. Supermagic 2018Miraggi” è lo spettacolo che porta a Roma i più grandi artisti, illusionisti e prestigiatori del panorama magico provenienti da tutto il mondo; solo per fare qualche nome: Jakob Mathias (Germania), Ellie.K e Jeki Yoo (Corea del Sud),  Marc Métral (Francia), Topas e Roxanne (Germania), Jay Niemi (Finlandia),  James Dimmare (Canada), con la partecipazione di Remo Pannain, che del Festival è l’ideatore.

Febbraio, marzo e aprile saranno i mesi dedicati alla comicità tutta italiana. Dal 12 al 17 febbraio sarà in scena “Insensibile” il nuovo spettacolo di Antonio Giuliani, scritto a quattro mani da Giuliani e Francabandiera, un’immersione disincantata tra le nevrosi del nostro quotidiano. Dal 5 al 31 marzo sarà la volta di Maurizio Battista che propone a teatro un nuovo divertente spettacolo, dal titolo “Papà perché lo hai fatto?”.

Aprile vedrà il ritorno atteso ed auspicato di una grande coppia comica del teatro: Massimo Lopez e Tullio Solenghi. Dopo 15 anni, i due si ritrovano sul palco con uno spettacolo da loro scritto ed interpretato. “Massimo Lopez e Tullio Solenghi Show” sarà in scena dal 2 al 14 aprile: sketch, imitazioni, improvvisazioni, sempre nel ricordo di Anna Marchesini. Ad accompagnare la coppia in scena sarà la Jazz Company del maestro Gabriele Comeglio che esegue dal vivo la partitura musicale.

Il 3 maggio sarà in scena “L’Elisir d’amore-Sciroppo per la tosse” da un’idea di Manuel Renga, una rivisitazione del melodramma di Donizetti “L’Elisir d’amore”, opera lirica in due atti. Questo progetto è realizzato dall’Accademia Filarmonica Romana in collaborazione con il Teatro Olimpico e prodotto da As.Li.Co.

Un altro momento importante al Teatro Olimpico sarà dal 7 al 12 maggio con “Musicanti” con sottotitolo “Il musical (oltre) il musical con le canzoni di Pino Daniele”. Un omaggio all’indimenticabile Pino Daniele realizzato da uno spettacolo che mette in scena 10 attori e cantanti, 10 ballerini, una band, coinvolgenti coreografie, una storia inedita e le canzoni più belle del patrimonio di Pino Daniele. Il musical ha la regia di Bruno Oliviero, con la direzione artistica Fabio Massimo Colasanti.

 

La danza, il musical e il Festival Internazionale della Danza 2019

Diversi sono gli appuntamenti che il Teatro Olimpico riserva alla danza e al musical. Dal 4 ottobre il Balletto del Sud metterà in scena “La Giara”, un balletto in un atto tratto dalla celebre novella di Luigi Pirandello. Le coreografie sono di Fredy Franzutti e la musica di Alfreda Casella.

La Giara

Dal 5 al 7 ottobre invece sarà la volta de “La bella addormentata”, uno dei titoli di maggior successo per il Balletto del Sud. Questo balletto in due atti unisce la versione di Charles Perrault con quella italiana a cura di Giambattista Basile, inserita nella raccolta “Lo cunto de li cunti” con l’immancabile musica di Čajkovskij. Le coreografie sono sempre a cura di Fredy Franzutti.

La bella addormentata

Nell’ambito del RomaEuropa Festival 2018, il Teatro Olimpico ospita dal 17 al 19 ottobreGrand Finale”, che segna il ritorno di Hofesh Shechter. La coreografia vede in scena dieci danzatori accompagnati da sei musicisti; la colonna sonora è a cura dello stesso Shechter e si mescola al set teatrale di Tom Scutt.

Grand Finale

A gennaio due nuovi appuntamenti con la danza. Dal 7 al 9 gennaio, nell’ambito del Festival Internazionale della Danza e in collaborazione con l’Accademia Filarmonica Romana, il Classical Russian Ballet diretto da Hassan Usmanov presenta il balletto in due atti “Lo Schiaccianoci”, basato sulla fiaba di Hoffmann. Il corpo di ballo è composto da ballerini provenienti dalle maggiori compagnie russe, diplomati nelle più importanti Accademie di danza russe come il Bolshoi e la Vaganova. Ancora dal 15 al 20 gennaio la compagnia dei Mummenschanz, celebri per aver rivoluzionato l’arte del teatro visuale, portano in scena lo spettacolo “You&Me”, diretto da Floriana Frassetto.

Dal 20 febbraio al 3 marzo il Teatro Olimpico ospiterà la prima mondiale di “Alice”, uno spettacolo realizzato dalla compagnia Momix per l’Accademia Filarmonica Romana e nell’ambito del Festival Internazionale della Danza. Lo spettacolo è incentrato sulla vera Alice, che a soli 10 anni spinse Lewis Carrol a scrivere il suo fantastico racconto di avventure. Le coreografie sono di Moses Pendleton, il coreografo più immaginativo del mondo della danza, direttore artistico di Momix.

Per informazioni su spettacoli, orari e biglietti:

Teatro Olimpico
Botteghino, Piazza Gentile da Fabriano 17

Orario
Dal 15 settembre: lun-dom: 10.00-19.00, e in giorni di spettacolo anche 20.00-21.30

Telefono: 063265991
[email protected]
http://teatroolimpico.it/

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook