Lillo e Greg sbarcano al Sistina con “Il mistero dell’assassino misterioso”

Lillo e Greg sbarcano al Sistina con “Il mistero dell’assassino misterioso”
"Il mistero dell'assassino misterioso", locandina dello spettacolo

Avete bisogno di rilassarvi? Di ridere fino a sentirvi male? Allora venite al Teatro Sistina e il divertimento è assicurato con Lillo e Greg. Il duo comico è ospite per la prima volta nello storico teatro romano con una commedia inedita meta-teatrale scritta e diretta da loro stessi.

Vengono raccontate le gesta di una compagnia teatrale alle prese con una rappresentazione di un giallo stile Agatha Christie che si svolge in un castello della campagna londinese. C’è un assassino da smascherare, ed un investigatore (Greg) ha riunito nel castello tutti i principali indiziati: La governante dell’anziana signora assassinata (Dora Romano), la figlia (Vania della Bidia), il figlio (Danilo de Santis) ed il marito giovanissimo della signora (Luca Latino). Ad un certo punto, dopo le prime battute si sente male Luca ed il sipario si chiude. Pensavo fosse un vero malore, ed iniziavo a preoccuparmi, ma era soltanto una finzione scenica con cui Greg faceva salire Lillo sul palcoscenico: dopo essersi scusato con il pubblico ed essere pronto ad abbandonare lo spettacolo(Greg), si fa avanti un “bibbitaro” (Lillo) che si dichiara prontissimo a sostituire l’attore malato, visto che aveva assistito molte volte allo spettacolo. Dopo un iniziale scetticismo generale, la compagnia decide di continuare con Lillo, che prende appunto il posto di Luca. Si ricomincia da capo e fin da subito si capisce che Lillo non era molto preparato sulle battute, ed è per questo che Greg tenta in tutti i modi di aiutarlo con suggerimenti al limite della umana concezione. Diventa così, per la compagnia teatrale, “una serataccia”, visto che in platea è presente il noto produttore Ronciglione. Iniziano cosi, al termine del primo atto una serie di attacchi fra attori che culminano con la richiesta di sospensione dello spettacolo a Greg, regista e sceneggiatore della commedia, il quale rifiuta categoricamente di abbandonare la scena. Cominciano allora duri attacchi fra gli attori, i quali vorrebbero essere ognuno protagonista esclusivo per farsi notare dal produttore. Escono fuori dinamiche reali di alcune compagnie teatrali, quali l’invidia fra colleghi, la voglia eccessiva di protagonismo, invidie, falsità e rancori.

Tutto questo ruota intorno alle gag geniali, alle battute fantastiche mai fuori luogo e ai duetti fra i due protagonisti e gli attori che li accompagnano. Non ci si annoia, si è sempre coinvolti e l’attenzione è sempre alta nonostante lo spettacolo sia privo di intervallo. Mai banali, mai volgari e sempre unici nella loro comicità, lasciano lo spettatore perennemente col sorriso stampato sul viso. Anche gli altri attori sono eccezionali ed i personaggi da loro interpretati sono fondamentali all’interno dello spettacolo. Da Vania, seducente bomba sexy figlia della contessa, passando per Dora che recita il ruolo della domestica tedesca con grande professionalità ed eccellente dizione, arrivando a Danilo che interpreta alla perfezione il ruolo del figlio pazzo da legare della contessa. Insomma, un cast ben assortito e guidato in maniera magistrale da Lillo e Greg. Una commedia elettrizzante e spumeggiante per adulti e bambini, vi farà sicuramente passare un paio d’ore di ottime risate lasciando i vostri pensieri ed il vostro stress da parte, almeno per un po’, cosa che di questi tempi non ha prezzo.

LILLO & GREG presantano

Il Mistero dell’assassino misterioso

Di Pasquale Petrolo e Claudio Gregori

Con Vania Della Bidia, Danilo De Santis e Dora Romano

con la partecipazione di Luca Latino

Regia Lillo & Greg

Scene Andrea Simonetti

TEATRO SISTINA

Via Sistina 129, 00187 Roma

www.ilsistina.it

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook