Sistina, Montesano eccellente protagonista ne ‘Il Marchese del Grillo’

Sistina, Montesano eccellente protagonista ne ‘Il Marchese del Grillo’
"Il Marchese del Grillo", foto di scena

Dopo lo strepitoso successo della scorsa stagione, torna al teatro Sistina il grandissimo Enrico Montesano che interpreta in maniera impeccabile “Il Marchese del Grillo”. Lo spettacolo, ispirato all’omonimo film diretto da Mario Monicelli ed interpretato da un grande Alberto Sordi, è in scena da Giovedi 3 Novembre. Un successo senza fine quello che sta avendo “Il Marchese del grillo” e che è sottolineato dagli importanti numeri della scorsa stagione: 12 sold out, cinquantamila spettatori e 2 milioni di euro di incasso in sole 5 settimane di programmazione. Giustamente, è stato affermato che lo spettacolo è entrato a pieno titolo nella storia del teatro sistina e della commedia musicale italiana.

Spettacolo intrigante e coinvolgente in ogni suo aspetto. A partire dai ruoli, che reincarnano quasi alla perfezione quelli del film, semplicemente eccezionali le figure di Aronne Piperno ebanista, che subisce le idee bizzarre e fuori da ogni logica del marchese, Gasperino il carbonaio, alcolista perennemente in stato di ebrezza con i lineamenti identici a quelli di Onofrio Del Grillo e del conte zio, ossessionato in maniera perpetua della beatificazione di “Quartina”, antenata dei Del Grillo alla quale vengono accreditati dei “miracoli”, piccole azioni predette e poi realizzatisi. Costumi pressoché perfetti, reincarnano a pieno lo stile della Roma di inizio 800 e lo spettatore si trova trasportato all’ interno dello spettacolo, anche grazie alla scenografia che è minuziosa e ben curata. Il teatro Sistina dispone un palcoscenico con un doppio sistema di rotazione delle scenografie (due cerchi concentrici che possono ruotare in maniera indipendente), il che rende tutto più semplice, e straordinario agli occhi dello spettatore che, avendo a mente il film di Monicelli, riesce ad immedesimarsi all’interno della scena. Spettacolo divertentissimo e da non perdere per gli amanti della commedia teatrale. Gag a non finire, ironia, sarcasmo e battute in romanesco da far letteralmente morire dal ridere. Ma “Il marchese del Grillo” regala anche bellissimi stacchi musicali con stornelli in dialetto romanesco molto coinvolgenti e contornati da eleganti, ma allo stesso tempo sobri, balletti che rendono tutto ciò alla portata di grandi e piccini.

Figura di punta dello spettacolo non può che essere lui, Enrico Montesano, autentico mattatore della commedia italiana e portavoce della romanità nel mondo. Nei panni del protagonista, riesce ad interpretare con innata semplicità e comicità il ruolo che fu del grande Alberto Sordi e che, a mio avviso, regala agli spettatori una delle sue migliori interpretazioni.

Come non elogiare poi l’atmosfera del teatro Sistina, con il suo palcoscenico e le sue scenografie veramente eccezionali sotto ogni punto di vista. Altamente consigliato, da non perdere.

TRAMA

Lo spettacolo ricalca le vicende di un personaggio realmente esistito, il marchese Onofrio Del Grillo (Enrico Montesano), nobile della Roma di inizio ‘800 dominata dal papato di Pio VII, di cui il marchese era Guardia nobile, e dall’avanzata francese da parte di Napoleone Bonaparte che porterà a Roma diverse novità, come ad esempio le donne attrici di teatro. Il marchese trascorre le sue giornate nell’ozio più completo, frequentando bettole e osterie, coltivando relazioni amorose clandestine con popolane e tenendo un atteggiamento ribelle agli occhi della sua famiglia, bigotta e autoritaria. La sua vita quotidiana è scandita dall’organizzazione di innumerevoli scherzi e beffe di cui risultano spesso vittime i popolani, altri nobili e la sua famiglia, oltre allo stesso Papa. Il suo edonismo senza remore e le sue provocazioni ingiuriose nei confronti di mendicanti, Papi e consanguinei, proseguono liberamente fino al giorno in cui Napoleone invade lo Stato Pontificio e i francesi entrano a Roma. L’incontro con una giovane e bellissima attrice, e l’amicizia con un giovane ufficiale francese, gli fanno per la prima volta pensare di poter abbandonare Roma per Parigi. La disfatta di Napoleone a Waterloo ristabilirà però le cose e il Marchese del Grillo fa il suo ritorno a Roma dove ad accoglierlo trova un clima ostile e una minaccia di condanna a morte per il suo alto tradimento nei confronti del Papa. Per la prima volta però uno dei suoi terribili scherzi, la sostituzione di persona operata ai danni di un povero carbonaro ubriacone, consentirà al Marchese un onorevole riscatto con un finale a sorpresa.

Sullo sfondo tutto il fascino della Roma papalina di inizio ‘800, con le sue bellezze e le ingiustizie, e con quell’atmosfera sorniona e unica al mondo che da sempre contraddistingue la Capitale.

TEATRO SISTINA

Via Sistina 129, 00187 Roma

www.ilsistina.it

www.facebook.com/teatrosistinaroma

www.twitter.com/teatrosistina

Info e Prenotazioni: 06 4200711 – 392 8567896

[email protected] www.ticketone.it www.ilsistina.it www.facebook.com/teatrosistinaroma www.twitter.com/teatrosistina

Botteghino

Da lunedì a domenica 10.00-19.00 orario continuato

Prezzi Biglietti

Poltronissime €55,00

Poltrona e I Galleria €49,50

Seconda Galleria €44,00

Terza Galleria €34,00

Orario Spettacoli

Martedì-Sabato ore 21,00 – Domenica ore 17,00

No repliche il venerdì.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook