“Ancore d’aria”, sonorità etniche e jazz all’Oscar di Milano

Riprende la rassegna musicale “Invasione di campo”, con il secondo appuntamento “Improvviso canto” al teatro Oscar di Milano. Protagonisti di questa interessante rassegna il coro polifonico e laboratorio di sperimentazione locale “Ancore d’aria”, diretto da Oskar Boldre.
La particolarità del coro polifonico è l’utilizzo della voce in sostituzione di qualsiasi strumento musicale e la riproduzione tramite essa di note tipiche dal jazz, della musica etnica e del pop, oltre l’affiancamento di un repertorio moderno con un lavoro sull’improvvisazione, ispirato alle Circle song di Bobby McFerrin.

I componenti sono venticinque e riprodurranno le musiche di note band musicali e artisti, quali  Jan Garbarek, Manu Dibango, Bobby McFerrin, Zap Mama, King Crimson, Yes, Quintorigo, Luisa Cottifogli, Frank Zappa.
La seconda parte dello spettacolo ad opera di “Ancora d’aria” prevederà un coinvolgimento collettivo in questa osmosi musicale, permettendo la fusione di note ed emozioni in un’esperienza intensa ed interessante su molti aspetti musicali.
La Rassegna musicale “Invasione di campo” terminerà il 10 giugno 2013 con un finale sorprendente: lo spettacolo musical-teatrale inedito della compagnia QuindiQuando Recitarcantando (nienteAsenso – per arte si muore), interamente scritto e ideato dalla compagnia, per la regia di Riccardo Magherini, la direzione musicale di Daniele Davide Parziani e il coaching vocale di Silvia Chiminelli.

Mirko Tomasino
22 marzo 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook