Il Blue Note di Milano festeggia il suo 10° anniversario con un evento speciale ad ingresso gratuito

Era il  19 marzo 2003, quando il BLUE NOTE di Milano – via Borsieri, 37 –  uno tra i più importanti del jazz club europei, apriva i battenti con il concerto di Chick Corea. Ora  festeggerà il suo decimo anniversario di attività, la prossima domenica 17 marzo con lo speciale evento a ingresso gratuito, che è già Sold Out.
L’eccezionale evento:  BLUE NOTE MILANO 10TH ANNIVERSARY ospiterà in concerto Nick The Nighfly, accompagnato dal suo quintetto e da ospiti d’eccezione a sorpresa, per un doppio spettacolo (ore 21.00/ore 23.00).
Per l’occasione il Blue Note, propone un menu dedicato e cocktail inediti, per brindare tutti insieme a dieci anni di concerti, musica e atmosfera targata Blue Note Milano.

Paolo Colucci, presidente e direttore artistico del Blue Note Milano, che conduce anche la speciale trasmisssione Nick the Nightfly, settimanalmente su Radio Monte Carlo alle ore 22,00, così commenta: “Nei suoi primi, straordinari, dieci anni di vita, Blue Note Milano ha consolidato la propria posizione di leadership, a livello non solo nazionale, per la qualità costante dell’offerta ed il livello assoluto degli artisti che hanno calcato il palcoscenico di Via Borsieri.Sono stati anni densi di lavoro e di soddisfazioni, per i quali il nostro ringraziamento affettuoso va a tutti quanti (artisti, pubblico, partner, collaboratori ed addetti ai lavori) hanno contribuito a fare del Blue Note Milano un punto di riferimento imprescindibile per gli appassionati di musica di qualità”.
Dalla sua apertura nel 2003, il Blue Note ha realizzato oltre 3.000 spettacoli, con più di 600.000 biglietti venduti in sei giorni di apertura a settimana da settembre a maggio: un’offerta di musica dal vivo unica nel panorama italiano per quantità e qualità.
Ha ospitato alcuni tra i più grandi jazzisti del mondo, a partire da Chick Corea, per continuare con Stefano Bollani, Dee Dee Bridgewater, Billy Cobham, Paolo Fresu, Al Di Meola, Ahmad Jamal, Manhattan Transfer, Wynton Marsalis, Brad Mehldau, Marcus Miller, Enrico Rava, Joshua Redman, John Scofield, McCoy Tyner, Chucho Valdes e molti altri.
A fianco a questi, spettacoli di grandi artisti italiani ed internazionali come The Blues Brothers, Eugenio Finardi, Pino Daniele, Malika Ayane, Incognito, Raphael Gualazzi, Maceo Parker, Antonella Ruggiero, Ornella Vanoni, The Angels in Harlem Gospel Choir e Level 42.
Nel mese di marzo ci saranno altri importanti concerti:  Brad Mehldau & Mark Guiliana (15 e 16 marzo), Frank Gambale (19 marzo), The Yellowjackets (20 e 21 marzo), Ron Carter (23 marzo), Gaetano Partipilo feat. Fabrizio Bosso e Nicola Conte (24 marzo), Kenny Garret (27 marzo).
Ma anche il mese di aprile vedrà sul palco del Blue Note eventi eccezionali: il leggendario chitarrista Steve Lukather (3-4 aprile); il duo Gino Paoli e Danilo Rea (5 e 6 aprile), solo piano e voce per reinterpretare le canzoni più belle della storia della musica italiana e la piccola-grande band di ottoni guidata da Paolo Fresu (16 e 17 aprile), con Steven Bernstein, Gianluca Petrella e Marcus Rojas.
Poi a maggio il Blue Note, a conclusione della stagione, chiuderà il panorama musicale dei suoi eventi con: l’alchimia di voce e chitarra, ormai entrata nella storia della musica, della coppia Tuck & Patti (3-4 maggio), il sassofonista più originale della scena jazz contemporanea Joshua Redman (14 maggio), la Legendary Count Basie Orchestra (15-16 maggio) e la reunion di 4 giganti della fusion: Mike Stern, Bill Evans, Tom Kennedy e Dave Weckl (23-24-25 maggio).

 

Sebastiano Di Mauro
15 marzo 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook