Poema a fumetti di Dino Buzzati, in scena al Teatro Libero fino al 28 febbraio 2013

Fino al 28 febbraio sarà in scena al Teatro Libero di Milano la pièce teatrale dal titolo: Poema a fumetti, progettato e interpretato da Paolo Valerio, che   prende l’idea dello spettacolo dal romanzo che Dino Buzzati pubblicò nel 1969, da allora quasi irreperibile nelle librerie.

Lo scrittore presentò questo libro affermando: “Capita nella vita di fare cose che piacciono senza riserve, cose che vengono su dai visceri. Poema a fumetti è per me una di queste, come Il deserto dei Tartari, come Un amore.”

La storia del mito di Orfeo e Euridice, viene per lo spettacolo riproposta in chiave moderna; infatti Buzzati ci parla di se stesso partendo dal dialogo tra la vita e la morte.

Attraverso l’utilizzo di citazioni e autocitazioni, lo spettacolo si preoccupa di svelare l’universo creativo di Dino Buzzati e le sue fonti di ispirazione, trasformando Poema a fumetti in un libro che ne racchiude in sé molti altri.

Buzzati amava molto il fumetto tanto da farne una vera e propria arte in un periodo in cui esso era considerato di seconda categoria, rispetto ad altri generi figurativi; con il fumetto lo scrittore ci dona la soluzione per comprendere molte delle sue opere.
Lo spettacolo messo in scena al Teatro Libero è’ una sintesi delle sue passioni, svelatate attraverso il racconto surreale ispirato al mito di Orfeo ed Euridice, uno spettacolo ricco di arte e poesia, da non perdere assolutamente.

Lucia Arezzo
20 febbraio 2013

Info:
TEATRO LIBERO – Via Savona 10  Milano
regia Paolo Valerio
con Paolo Valerio
musiche originali del M° Antonio di Pofi eseguite
dal vivo al pianoforte
videoproiezione delle immagini originali
produzione Teatro Stabile di Verona
ORARIO SPETTACOLI
da lunedì a sabato ore 21.00
domenica ore 16.00
ORARI E INFO BIGLIETTERIA
Dal lunedì a venerdì dalle 15.00 alle 19.00
Nei giorni di spettacolo:
Da lunedì a venerdì fino alle ore 21.30
sabato dalle ore 19.00 alle ore 21.30
domenica dalle ore 14.00 alle 16.30
Tel. 02 8323126
[email protected]

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook