Seconda serata del Festival della Canzone Italiana sul palco dell’Ariston di Sanremo

Dopo l’avvio di ieri sera della 63esima edizione del Festival di Sanremo, si  attende la seconda serata della manifestazione canora condotta quest’anno da Fabio Fazio e Luciana Littizzetto.
Il bilancio finora è positivo con 12.969.000 spettatori e 48.30% share. Lo scorso anno la media della prima serata del festival di Gianni Morandi era stata pari a 12 milioni 762 mila spettatori, con il 49.60% di share.  Contento il direttore Giancarlo Leone per gli ascolti di Sanremo  che per questo esordio condotto da Fabio Fazio, che ha ospitato tra l’altro l’intervento di Maurizio Crozza. La seconda parte ha avuto 8 milioni 146 mila con il 53.54%. La media ponderata è pari a 12 milioni 969 mila con il 48.28%.
Il programma della serata di ieri ha visto esibirsi sette dei quattordici cantanti della sezione big, che quest’anno dovevano portare non una ma due brani, di cui una è stata scelta dal pubblico per  proseguire la gara verso la finalissima di sabato 16 febbraio.

Gli artisti in gara sono stati:
Marco Mengoni – “Bellissimo” e “L’essenziale”, Raphael Gualazzi – “Sai (ci basta un sogno)” e “Senza ritegno”, Daniele Silvestri – “A bocca chiusa” e “Il bisogno di te (ricatto d’onor), Simona Molinari con Peter Cincotti – “Dr Jekyill e Mr. Hyde” e “La felicità”,  Marta sui tubi – “Dispari” e “Vorrei”, Maria Nazionale – “Quando non parlo” e “E’ colpa mia”, Chiara Galiazzo – “L’esperienza dell’amore” e “Il futuro che verrà”.
Il regolamento, come per le passate edizioni, prevede il meccanismo del televoto del pubblico da casa a cui viene aggiunto il voto della giuria della stampa. Entrambi avevano il  50% d’influenza sul risultato finale.
Sono stati invece otto i cantanti in gara per la sezione giovani i cui brani erano già disponibili per l’ascolto da alcune settimane.
In apertura l’omaggio a Giuseppe Verdi ricorrendo il duecentesimo anniversario. Inevitabile un omaggio a Lucio Dalla, che sarà ricordato con due interventi, attraverso le parole del suo compagno Marco Alemanno.
Gli ospiti della prima serata sono stati Maurizio Crozza, Felix Baumgartner (primo uomo ad aver superato la barriera del suono in caduta libera) e Toto Cutugno con 40 soldati e tre generali dell’Armata Rossa.
Come tutti gli anni anche questa edizione ha già avuto la sua contestazione e quest’anno è toccato a Crozza-Berlusconi a cui è stato fischiato e qualcuno gli ha urlato: «Vai via».
La polemica a Crozza, nella realtà era attesa ma forse non ci si aspettava che la platea dell’Ariston ha fischiato fischiasse il comico genovese, che è sceso sul palco nei panni di Berlusconi. E sono state proprio le battute su Berlusconi a scatenare le ire di alcuni spettatori quando Crozza ha chiesto al pubblico: «Adesso che cosa volete che faccia? Totò o tagliare i fondi alla scuola pubblica? Per me è la stessa cosa, sono dieci anni che faccio entrambe le cose».  
La contestazione si è prolungata ed è trascesa con qualche offesa, tanto che Fabio Fazio è stato costretto a intervenire per riportare la calma. Dopo Crozza visibilmente amareggiato ha quindi ripreso il suo show, passando alle imitazioni del leader Pd Pier Luigi Bersani e di quello di Rivoluzione civile Antonio Ingroia. Questa volta ha raccolto solo applausi.
Singolare l’intervento della coppia gay che si sposeranno a New York il 14 febbraio per San Valentino, che praticamente è stato senza parole, ma solo con frasi scritte che alternavano  alzando dei fogli, quasi a significare che tutti quelli come loro non hanno voce in Italia. Anche il previsto video dove i due  baciavano non c’è tasto per non urtare la sensibilità di una certa parte degli spettatori.
Oggi è previsto la partecipazione di Carla Bruni, l’ex première dame francese, che farà una gag insieme a Luciana Littizzetto, entrambe torinesi, ma con due caratteri completamente diversi. Le due li vedremo esibire in un divertente siparietto sul palco  dell’Ariston in questa seconda serata.
A  funestare questa seconda serata un brutta notizia data in conferenza stampa da Fabio Fazio, secondo cui Alessio Gatti, figlio 23enne di Franco Gatti, uno dei cantanti del gruppo I Ricchi e Poveri. Pertanto questo gruppo non parteciperà alla gara.
Sul palco dell’Ariston, per la categoria Campioni, questa sera si esibiranno gli Almamegretta, Annalisa, Simone Cristicchi, Elio e le Storie Tese, Max Gazzè, Malika Ayane e i Modà. A chiudere la serata, le canzoni dei primi quattro degli otto giovani in gara, i Blastema, Il Cile, Irene Ghiotto e Renzo Rubino.
Gli altri protagonisti della serata, oltre ai sette big in gara  sempre con due canzoni a testa, saranno la bellissima top model israeliana Bar Refaeli, che ha partecipato a sorpresa alla conferenza stampa di oggi, Beppe Fiorello con un omaggio a Domenico Modugno, il giovane cantautore israeliano Asaf Avidan, reso celebre in tutto il mondo dalla hit “Reckoning Song” e il comico Neri Marcorè che, come ha spiegato il direttore di Rai 1 Giancarlo Leone, “non si occuperà di politica”.

 

Sebastiano Di Mauro
13  febbraio 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook