Il Galileo

Belluno. La stagione di Prosa del Teatro Comunale organizzata da Tib Teatro per la direzione artistica di Daniela Nicosia, in collaborazione con la Fondazione Teatri delle Dolomiti, e con il Ministero per il Beni e le Attività Culturali e A.I.C.S. prosegue sabato 11 e domenica 12 con l’opera Galileo .

Il Galileo nasce dallo studio di migliaia di documenti e lettere sul padre della scienza moderna, e dalle grandi doti della regista e drammaturga Daniela Nicosia, la quale è riuscita a creare un’opera che porta lo spettatore a scoprire e quasi a perdersi tra diverse sfaccettature di Galileo. Il pubblico riesce a gustare gli aspetti più noti e pubblici quali ad esempio il rapporto tra fede e scienza ma anche sfaccettature personali e poco note, come il rapporto di Galileo con le donne. Durante lo spettacolo un’unica attrice interpreta le quattro donne più importanti della sua vita la madre, la governante, l’amante e la figlia, un’ alter ego enigmistico commovente ed avvolte ironico del genio sanguigno e vitale.
Testo, regia e scene Daniela Nicosia, in scena Solimano Pontarollo e Piera Ardessi, consulenza musicale Paolo Da Col, luci e suono Paolo Pelllicciari, scenotecnico Luigino Marchetti, costruzione oggetti di scena Luigi Bortot, realizzazione costumi Atelier Raptus & Rose.
Vi consigliamo di andare al teatro, soprattutto a gustare opere come questa, uno spettacolo che riesce ad incuriosire e commuovere esplorando grandi personaggi spesso dimenticati o conosciuti a dir poco in maniera superficiale.
Per informazione Tib Teatro 0437943303 e Teatro Comunale di Belluno 0437940349

Ivan Figurino Gangitano

11 febbraio 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook