So tutto sulle donne…vent’anni dopo in scena al Martinitt

Il Teatro Martinitt continua il suo viaggio tra le trame complesse e ingarbugliate delle relazioni sentimentali e, dopo il grande successo di pubblico della commedia “Due mariti e un matrimonio”, dal  26 gennaio scorso ha messo in scena “SO TUTTO SULLE DONNE…vent’anni dopo”, uno  spettacolo scritto e diretto da Marco Falaguasta, presentato da La Bilancia Produzioni, con Piero Scornavacchi, Marco Fiorini, Danilo De Santis, Shara Guandalini e Vasco Montez, che è possibile  vedere, da giovedì a domenica, fino al 12 febbraio 2012.

Lo spettacolo in scena è la continuazione della prima commedia di Marco Falaguasta, scritta sedici anni fa, “SO TUTTO SULLE DONNE”, che parla delle autentiche paure, insicurezze e anche goffe esperienze degli uomini, per dare a tutta la trama un ulteriore sapore di verità, i personaggi hanno i nomi reali degli attori, come accadeva nella prima edizione. Raccontava la storia di come tre ragazzi, allora ventenni, trascorrevano interi pomeriggi a dibattere, a confrontarsi e a fantasticare sul loro argomento preferito: le donne!

L’autore spiega che all’epoca si parlava di aspettative, speranze e aggiunge: “Ho provato a scrivere il sequel di quella storia per capire se dopo tutti questi anni potessi parlare, non più in termini di aspettative ma di certezze” ma confessa che, dopo aver pensato d’intitolarla Adesso so veramente tutto sulle donne, ha poi capito “…dopo poche pagine di storia, anche oggi, per diverse ragioni, per altre vie, di donne ne so poco, anche perché altrimenti sarebbe finito il divertimento. Perché il bello di ogni donna sta nell’avvincente rischio che rappresenta per l’uomo!”

Piero sta vivendo un delicato momento sentimentale. La sua testa è sempre lì a quella lei che non lo fa stare un attimo tranquillo. Marco e Danilo, i suoi amici, trascorrono la nottata insieme con lui a consigliarlo, a incoraggiarlo e a sostenerlo. Quella nottata diventa un’occasione per confrontare le reciproche esperienze, le gioie e le sconfitte che il gentil sesso ha rappresentato o rappresenta per ognuno di loro, per parlare di coppie di fatto, coppie aperte, eterosessuali, omosessuali e tutte le altre esasperate definizioni figlie dei nostri tempi che non fanno altro che aumentare la confusione! Alla fine arrivano a una conclusione della quale sembrano convintissimi: “ … se quando nasci, sei previsto come accoppiato, allora prima o poi la tua anima gemella la trovi, se invece sei spaiato … “ “E noi siamo spaiati secondo te?” “ Spaiatissimi!” Ma poi, quando meno te lo aspetti, la vita ci dimostra che senza l’emozione dell’amore, della conquista, non sappiamo proprio stare.

Al Teatro Martinitt – via Pitteri, 58  Milano
da giovedì a sabato – ore 21,00 – domenica ore 18,00
Durata: 1 ora e 30 minuti con intervallo
Prezzi: platea 20 euro – galleria 17 euro
Acquisti on line su www.teatromartinitt.it
www.teatromartinitt.it • [email protected]

Sebastiano Di Mauro

6 febbraio 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook