Massimo Ranieri apre la nuova stagione del Sistina con “Sogno e son desto”

Massimo Ranieri apre la nuova stagione del Sistina con “Sogno e son desto”

RANIERI-SOGNO-E-SON-DESTO«L’ambizione è quella di fare del Sistina il cuore pulsante della Capitale, una sorta di teatro-monumento aperto tutto l’anno ad ogni tipo di pubblico, nazionale ed internazionale» aveva annunciato qualche tempo fa Massimo Romeo Piparo, regista, autore e produttore di grandi successi teatrali e televisivi, quando a caldo aveva commentato la nomina a nuovo direttore artistico del Teatro Sistina, uno dei pochi teatri italiani conosciuti nel mondo e tempio della commedia musicale italiana per eccellenza.
Lo scorso 4 ottobre lo stesso Piparo, che da Gianmario Longoni ha preso il testimone, ha inaugurato la nuova stagione teatrale convocando una conferenza stampa che ha visto la partecipazione del rinnovato staff del teatro, della stampa, e di molti protagonisti del cartellone 2013/2014. Simbolico taglio del nastro rosso e poche parole spese, quelle dello stesso Piparo che ha annunciato la speranza che «il teatro dei romani possa tornare a splendere come gli italiani si aspettano».
Confortato dalla notizia degli oltre 30mila biglietti venduti, Piparo celebra l’inizio di una stagione tutta nuova arruolando i più straordinari mattatori dello spettacolo – in ordine di apparizione sulla scena Ranieri, Brignano, Arbore e Giusti – e focalizzando l’attenzione sui grandi titoli in cartellone quest’anno che sono anche i musical più amati di tutti i tempi: “My Fair Lady” con Vittoria Belvedere e Luca Ward (che la scorsa stagione ha chiuso le vacanze di Natale registrando il tutto esaurito), “Sette Spose per Sette Fratelli”  con Roberta Lanfranchi e Flavio Montrucchio, e “Jesus Christ Superstar”, chiusura in grande stile con una “silver edition” di livello internazionale per la presenza di Ted Neeley, interprete originale dell’omonimo film, nel ruolo di Gesù. Piparo ha poi aggiunto che il teatro, in parte ristrutturato, sarà attivo anche d’estate e, a chi voglia farlo, sarà data l’opportunità di visitare lo studio in cui Garinei e Giovannini lavorarono assieme ed in cui sono ancora presenti pianoforte, macchine da scrivere e mini locandine degli spettacoli.
Ad aprire la nuova stagione – teatrale e non solo – “sarà “Sogno e son desto” con un Massimo Ranieri che, dall’8 al 20 ottobre, porta in scena un nuovo recital musicale dedicato agli uomini ed alle donne cantati dalla musica di Raffaele Viviani e Pino Daniele e protagonisti del teatro di Eduardo De Filippo e Nino Taranto.
Uno spettacolo, questo dello stesso Massimo Ranieri e Gualtiero Peirce, che guarda agli ultimi, ai sognatori ma soprattutto al presente, andando oltre la tradizione per interpretare alcuni dei più celebri brani di cantautori italiani ed internazionali: da Fabrizio De Andrè a Francesco Guccini, da Charles Aznavour a Violeta Parra, da Domenico Modugno a  Luigi Tenco a Francesco De Gregori.
Accompagnato da un’orchestra di cinque elementi, Ranieri duetterà e duellerà grazie all’allenamento del maestro d’armi Renzo Musmeci Greco; monologhi teatrali si alterneranno a brillanti esibizioni musicali per raccontare le gesta di eroici sognatori dei nostri tempi.

Eleonora La Rocca
8 ottobre 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook