Disorder: terza edizione del festival ebolitano in pieno stile spending review

Disorder: terza edizione del festival ebolitano in pieno stile spending review

disorderLo storico giornalista ed editore Leo Longanesi definiva il Disordine, come  uno stato d’animo, una condizione esistenziale, un’epoca che ancora oggi viviamo: “La nostra ricchezza è il disordine, che poi è anche la nostra miseria”.

Così, partendo da questa definizione,  si lavora alacremente nella fucina del Disorder, figlio primogenito di Macrostudio, vulcanico laboratorio di idee e creatività, del sapere e, soprattutto,  del saper fare, da far invidia allo stesso Vulcano, per dare vita, dal 20 al 23 agosto al  festival di musica indipendente e di autoproduzioni giunto alla sua terza edizione.

La quattro giorni intensissima, si terrà nella bella Arena di S. Antonio che svetta sulle colline di Eboli, luogo quasi per sua natura deputato alle belle arti, che in questo scorcio di agosto avrà la musica, come sempre, protagonista.

Dal contenitore “Disorder” altre rilevanti novità, bypassando il mondo delle produzioni imposte, di uffici stampa costosi e di agenzie macchinose, saranno presenti ogni sera etichette discografiche e booking del circuito indipendente attraverso le quali sarà possibile reperire materiale informativo e cd.

Allestimenti ecosostenibili ed home-made, in pieno stile spending review, stand di piccolo artigianato completeranno la cornice del festival dimostrando, ancora una volta, che “la bellezza salverà il mondo”.

Redazione Spettacolo
18 agosto 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook