Trionfo di Toni Servillo al Chicago Shakespeare Theater con “Le voci di dentro”

Trionfo di Toni Servillo al  Chicago  Shakespeare Theater con “Le voci di dentro”

Voci-a-ChicagoUna lunga standing ovation ha salutato al Chicago Shakespeare Theater la prima americana di “Le voci di dentro” di Eduardo De Filippo, la grande produzione del Piccolo Teatro, del Teatro di Roma e di Teatri Uniti,  diretto e interpretato da Toni Servillo. Lo spettacolo rappresenta l’Italia nell’Anno della Cultura italiana negli Stati Uniti e sarà replicato fino al 29 giugno.
Entusiastica l’accoglienza della critica, Hedy Weiss del Chicago Sun-Times, sottolinea la qualità del testo eduardiano «che potrebbe aver scritto Samuel Beckett se fosse stato un autore italiano anziché irlandese» per poi elogiare «Toni Servillo sublime protagonista e regista, il linguaggio del corpo dei 14 attori – fra i quali il meraviglioso Gigio Morra – e la scena poeticamente minimalista di Lino Fiorito magicamente illuminata da Cesare Accetta». Mentre Chris Jones, temutissima firma storica dell’autorevole Chicago Tribune, definisce Toni Servillo «un attore straordinario, fra Beckett, Chaplin e Peter Sellars, deliziosamente e perpetuamente perplesso e alcune scene davvero straordinarie».
Chicago è la prima tappa di una lunga tournée internazionale che toccherà in seguito importanti festival in Spagna come Temporada Alta a Girona e il Festival de Otono en Primavera a Madrid e luoghi leggendari della scena europea come il Maly Teatr a San Pietroburgo e la MC93 Bobigny a Parigi.

Redazione Spettacolo
27 giugno 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook