Siria: il capo dimissionario dell’opposizione parteciperà al summit arabo

Il capo dimissionario della coalizione nazionale dell’opposizione Ahmed Moaz Al-Khatib ha annunciato sul suo account Facebook che conta di recarsi in Qatar per pronunciare un discorso nel nome del popolo siriano di fronte agli Stati arabi.

Il rappresentante della coalizione del Qatar, Nizar Hraki, ha confermato che Khatib presiederà la delegazione siriana nel summit arabo di martedì. Lo stesso Khatib ha annunciato le sue dimissioni domenica, rimproverando alla comunità internazionale la mancanza di azioni efficaci nei confronti della Siria.
Dopo l’annuncio delle dimissioni, la coalizione nazionale, riconosciuta come la rappresentante legittima del popolo siriano da decine di paesi e di organizzazioni internazionali, ha indicato che il suo primo ministro ad interim Ghassan Hitto lo rappresenterà e occuperà il posto riservato alla Siria.
“Ho deciso di pronunciare un discorso nel nome del popolo siriano al meeting di Doha e questa questione non è legata alle mie dimissioni che saranno riconfermate ulteriormente”, ha apertamente dichiarato Khatib in un comunicato.

Secondo il rappresentante della coalizione del Qatar, M.Hitto farà parte della delegazione dell’opposizione siriana, che conterà otto membri.  La coalizione non ha accettato le dimissioni del suo capo, come indicato da Ahmad Kamel, membro del gruppo.

Un alto responsabile della Lega araba ha annunciato lunedì che la sede della Siria è stata attribuita ufficialmente all’opposizione.  Il regime del Presidente Bachar al-Assad è sospeso dalla Lega araba dal 2011, dopo l’inizio nel mese di marzo dello stesso anno di una rivolta popolare trasformata in ribellione armata di fronte alla repressione. 

Manuel Giannantonio

25 marzo 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook