Siria, esercito avanza su Aleppo: uccisi 19 bambini

Siria. Stamani l’Osservatorio siriano dei diritti umani ha dichiarato che l’esercito siriano sta tentando di avanzare nella città di Aleppo, nelle mani dei ribelli dall’estate scorsa, usando missili terra-terra.

In una nota Rami Abdel Rahman, direttore dell’Osdh ha dichiarato: «L’esercito sta cercando di avvicinarsi ad Aleppo attraverso il suo ingresso ovest, allo scopo di assaltarla. Sono state dispiegate le truppe…ma finora l’esercito ha fallito. L’uso da parte dell’esercito dei missili terra-terra su Aleppo fa parte di questo tentativo di avanzata».

I raid aerei su Aleppo stanno provocando numerose morti, solo nella giornata di ieri si sono contante almeno 29 vittime fra i civili, tra questi 19 sono bambini; 150 i feriti. Inoltre sono  state distrutte numerose case, un rappresentate attivista tramite Skype ha dichiarato: «Ci sono famiglie bruciate sotto le macerie. E’ una tragedia indescrivibile».

Intanto a due giorni dagli attentati di Damasco l’inviato di Onu e Lega Araba per la Siria, Lakhdar Brahimi, ha dichiarato che la conta delle vittime supera le cento unità. Brahimini ha definito quanta accaduto come un vero e proprio crimine di guerra che potrebbe esser stato opera delle fazioni jihadiste legate ad al Qaeda.

 

Enrico Ferdinandi

23 febbraio 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook