Israele: nuovo raid aereo nei confronti della Siria

Israele: nuovo raid aereo nei confronti della Siria

israele_guerra-2L’aviazione israeliana ha lanciato un nuovo raid aereo in Siria nella notte tra giovedì e venerdì. Secondo le fonti americane ufficiali citate dal canale CNN, i velivoli israeliani hanno preso di mira alcuni convogli che trasportavano delle armi destinate allo Hezbollah libanese. Una fonte ufficiale israeliana ha confermato il raid.

Secondo quanto riferito dalla stessa fonte, le armi non sarebbero di natura chimica. Il luogo preciso del raid così come l’ora in cui si è verificato restano ancora sconosciute. Le autorità israeliane hanno ripetuto negli ultimi mesi che prenderanno tutte le misure necessarie per impedire il trasferimento di “armi strategiche” dell’esercito siriano ad alcune “organizzazioni terroristiche”.

Queste informazioni sono corroborate da intense attività aeree israeliane sopra il Libano nella notte di venerdì. Il governo libanese ha ufficialmente protestato all’ONU contro le nuove violazioni dello spazio aereo.

La Siria non ha confermato questi raid. Questa settimana, l’amministrazione americana si è ritrovata imbarazzata a causa delle informazioni israeliane secondo le quali il regime siriano avrebbe utilizzato delle armi chimiche contro gli insorti. Washington aveva dichiarato che l’impiego di tali armi costituiva una “linea rossa” oltre la quale sarebbero state intraprese severe misure. Ma gli americani così come gli europei non sono propensi a impegnarsi nel conflitto siriano almeno per ora.

L’espressione armi strategiche designano anche per Israele diverse tipologie di armi, che potrebbero alterare in maniera significativa l’equilibrio militare se consegnate allo Hezbollah.

 

Manuel Giannantonio
(Twitter @ManuManuelg85)

4 maggio 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook