Stati Uniti: presidenziali, Obama e Romney ora in parità

Barack Obama e Mitt Romney sono confermati come in perfetta parità secondo quanto rivelato dai sondaggi per le elezioni presidenziali di martedì, con ciascuno il 47,4% delle intenzioni di voto, secondo la media statistica pubblicata giovedì dall’autorevole sito Real Clear Politics (RCP). Pertanto una maggioranza di americani (54%) stimano che l’inquilino della Casa Bianca otterrà un secondo mandato di quattro anni, secondo un sondaggio della Gallup.

I sondaggi del canale televisivo conservatore Fox News e ABC News/Washington Post conferiscono al Presidente democratico uscente e al suo rivale repubblicano un sostanziale pareggio. Il barometro Rasmussen Tracking concede un leggero vantaggio all’ex governatore del Massachusets (49% contro il 47% di Obama) con un margine di errore del 3%.

 Nel 2008 nello stesso periodo, sempre secondo RCP, Obama possedeva un vantaggio netto del 7,6%, con una media del 52,1% di intenzioni di voto contro il 44,5% al candidato repubblicano John McCain.

Nonostante ciò, il 54% degli Americani pensano che Barack Obama sarà rieletto, contro il 34% per Mitt Romney, secondo il barometro dell’istituto Gallup realizzato sabato e domenica, prima dell’arrivo sulla East Coast dell’uragano Sandy. 

Manuel Giannantonio 
1 novembre 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook