Siria: decine di morti in un attentato nel cuore di Damasco

Siria: decine di morti in un attentato nel cuore di Damasco

attentato damasco13 morti e 70 feriti. Questo il bilancio del nuovo attentato dinamitardo che ha colpito il quartiere commerciale di Marjé nel cuore della capitale siriana, martedì.

L’Osservatorio siriano dei diritti dell’Uomo (OSDH) che beneficia di un largo numero di militanti, medici e avvocati sul territorio, ha rivelato che 14 persone hanno perso la vita, nove civili e cinque membri delle forze dell’ordine, dati confermati da un bilancio provvisorio del ministro degli Interni. Tuttavia l’OSDH ha aggiunto che il bilancio dovrebbe appesantirsi poiché molti feriti sono in uno stato critico, compreso i membri delle forze armate.

“Il terrorismo finanziato e sostenuto internazionalmente ha commesso un massacro orribile contro dei civili nel centro commerciale e storico di Damasco”, ha denunciato una fonte ufficiale, citata dalla televisione di Stato siriana. Diverse autovetture sono esplose. I vetri del palazzo del ministero degli Esteri sono stati danneggiati e un quartiere commerciale, chiamato Bourj Dismshiq, è stato devastato.

Una serie di attentati ha scosso Damasco dall’inizio della rivolta contro il regime del Presidente Bachar al-Assad nel marzo del 2011, toccando in maniera intensa questo quartiere commerciale. L’ultimo attentato verificatosi lunedì, mirava specificatamente il Primo ministro siriano Wael al-Halqi che è comunque rimasto illeso.

Manuel Giannantonio

(Twitter @ManuManuelg85)

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook