Canada: sventato un possibile attentato terroristico firmato Al Qaeda

Canada: sventato un possibile attentato terroristico firmato Al Qaeda

canadaDue cittadini canadesi di Montréal e di Toronto sono accusati di aver realizzato un complotto con l’intento di fa deragliare un treno passeggeri. I due accusati sono stati arrestati lunedì mattina, rispettivamente a Toronto e Montréal, dopo mesi d’inchieste. Le autorità secondo alcune fonti, sono state avvisate da un Imam della regione di Toronto. Accusati di complotto finalizzati al terrorismo sotto la direzione di un gruppo di matrice terrorista rischiano entrambi la detenzione a vita.

Secondo i media americani, i due avevano l’intenzione di agire contro un treno che era diretto a New York con partenza proprio da Toronto. La compagnia ferroviaria americana “Amtrack” ha dichiarato di essere “al corrente dell’inchiesta in corso e continueremo a collaborare con le autorità canadesi”.

“Se il piano fosse stato messo in atto diversi innocenti avrebbero potuto perdere la vita o rimanere feriti”, ha dichiarato lunedì James Malizia, commissario aggiunto alla GRC, nel corso di una conferenza stampa a Toronto sull’attento intercettato.

I sospetti, ricevevano informazioni e direttive da Al Qaeda in Iran, ha precisato la GRC. Nonostante ciò, nulla suggerisce che siano stati pilotati dall’Iran, come sostenuto da molti. L’Iran, infatti non ha nessuna implicazione nel presunto progetto terroristico. È la prima volta che le forze dell’ordine canadesi confermano dei legami tra terroristi canadesi e Al Qaeda all’estero.

Una forza speciale internazionale ha permesso di seguire i sospettati per più di un anno e di procedere al loro arresto lunedì. La forza speciale internazionale comprende la Gendarmeria reale del Canada (GRC), delle unità antiterroriste americane, l’FBI, il dipartimento della Sicurezza nazionale americana e anche corpi di polizia provinciale e municipale del Québec e dell’Ontario.

La GRC afferma che il complotto era più importante di quello smascherato nel 2006 architettato da 18 persone. I presunti terroristi arrestati sembrano non avere nessun legame con l’attentato di Boston e con gli attentati commessi da due Canadesi in Algeria.

Per il ministro della Sicurezza pubblica, Vic Toews, questo attentato intercettato dimostra che il terrorismo incarna una minaccia reale per il Canada. “Non tollereremo le attività terroristiche nel Canada e non lasceremo che utilizzino il nostro paese come rifugio a coloro i quali sostengono le attività terroristiche”, ha affermato nel corso di un breve comunicato stampa lunedì.

Manuel Giannantonio

(Twitter @ManuManuelg85)

23 aprile 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook