Mosul: giornalista curda irachena uccisa mentre lavorava

Mosul: giornalista curda irachena uccisa mentre lavorava
La giornalista Shifa Gardi - Foto: Daily Mail

Un responsabile del canale per il quale lavorava, ha precisato che è stata vittima di una mina in una strada nella parte ovest del paese

MOSUL – Due giorni fa, una giornalista curda irachena è stata uccisa mentre raccontava gli scontri tra le forze irachene e jihadiste nella città di Mosul, come indicato dall’emittente Rudaw. “La reporter di guerra e giornalista Shifa Gardi è stata uccisa a Mosul mentre raccontava gli scontri”, ha spiegato sui social il canale curdo iracheno Rudaw. “Il giornalismo resta dominato dagli uomini – Shifa Gardi ha rovesciato questo stereotipo. Rendiamo omaggio a questo coraggiosa donna del giornalismo”, ha aggiunto la tv satellitare Rudaw. La reporter conduceva una trasmissione sulla battaglia in corso tra lo Stato islamico e le forze curde irachene.

 

Un responsabile del canale ha precisato che è stato uccisa durante l’esplosione di un ordigno sulla strada nella zona ovest di Mosul e che il suo collega cameraman Yunis Mustaaf è stato ferito. Quest’ultimo è stato trasferito a Erbil, la capitale della regione vicina del Kurdistn iracheno dove si trova la sede del canale.

La morte della giornalista sopraggiunge una settimana dopo il lancio dell’offensiva delle forze irachene per la riconquista della parte occidentale di Mosul in mano al sedicente Stato islamico. Più proseguono gli scontri, maggiore è la resistenza dei jihadisti che appaiono sempre più forti. La progressione irachena viene spesso interrotta da attentati e dal lancio di bombe.

[email protected]

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook