Egitto, esplode una mongolfiera nel cielo di Luxor: 19 vittime

Dieciannove persone, in maggioranza turisti occidentali e asiatici, sono morti nell’esplosione di una mongolfiera a bordo della quale i turisti volavano, all’alba, nei pressi di Luxor, nel Sud dell’Egitto. Una tragedia quella verificatasi nel cielo egiziano con un lontano precedente che ci fu ben 20 anni fa. L’incidente ha condotto le autorità del paese a vietare le escursioni in mongolfiera a Luxour. 

La mongolfiera che attraversa dall’alto tesori archeologici del territorio, con 21 persone a bordo ha preso fuoco ed è successivamente esplosa.

Situato a 700 km dal Cairo, il sito di Luxor è una delle mete turistiche più gettonate. Nessuna lista ufficiale è stata diffusa per ora dalle autorità mentre circolavano informazioni contraddittorie sul bilancio e la nazionalità delle vittime.

Secondo quanto riferito da una fonte dei servizi di sicurezza egiziani, 19 persone sono morte, di cui nove provenienti da Hong Kong, quattro Giapponesi, tre Britannici e due Francesi. Questa fonte non ha tuttavia precisato la nazionalità dell’ultima vittima. Il Ministero della sanità ha redatto il bilancio di 14 morti e quattro dispersi. L’identità dei due francesi è stata confermata dal comune del Quai D’orsay mentre un viaggiatore inglese Thomas Cook, ha confermato l’identità dei Britannici due morti e altri due ospedalizzati.  

A Tokyo il ministro degli Affari esteri citato dall’agenzia stampa di Fiji ha affermato che quattro turisti Giapponesi erano effettivamente a bordo della mongolfiera. La polizia locale ha perquesito il campo di canne da zucchero in cui sono stati trovati i detriti della mongolfiera. La causa dell’incidente è stata un incendio che si è verificato a circa 300 mettri di altezza sopra la località di Qourna, sulla riva Ovest di Louxor. L’incendio ha provocato l’esplosione della stessa mognolfiera mentre il pilota e un turista hanno deciso di saltare.

Il ministro Coreano degli Affari esteri ha annunciato da canto suo che nessuno Sud-Coreano figura tra le vittime. Nel 2009, 13 turisti stranieri furono feriti mentre una mognolfiera precipitò al suolo colpendo un palo della linea telefonica in ragione di un sovvracarico della mongolfiera secondo gli esiti delle indagini.

Luxor ospita  numerosi tempi importanti e la valle dei Re. Abitualmente molto frequentata dai turisti è stata duramente investita dall’instabilità che ha seguito la caduta nel febbraio del 2011 del regime di Hosni Mubarak. Il turismo, settore di punta dell’economia egiziana ha generato 12,5 miliardi di dollari nel 2010, ha registrato un calo significativo del 30% nel 2011, secondo le cifre ufficiali. 

 

Manuel Giannantonio

26 febbraio 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook