L’Italia dei Tre Bicchieri sbarca a New York

Oltre 200 vini in degustazione al Metropolitan Pavilion di Manhattan 

Barolo, Brunello di Montalcino, Chianti classico, Chardonnay e Amarone della Valpollicella. Sono solo alcuni dei grandi vini italiani che venerdì 15 febbraio hanno sfilato al Metropolitan Pavilion di Manhattan. L’Italia dei “Tre bicchieri 2013” della rivista culinaria Gambero Rosso è arrivata alla sua terza e ultima tappa negli Stati Uniti: l’evento difatti è sbarcato lo scorso 7 febbraio a sulla costa californiana, a San Francisco, e il 12 febbraio a Chicago, Illinois. L’evento è stato anche l’occasione pre presentare la verisione inglese della guida “Vini d’Italia 2013”: una delle più influenti guide italiane sul mondo del vino arrivata alla sua 26esima edizione.

 

A New York c’erano oltre 200 vini, dall’azienda Planeta a Vajra, dal Castello di Bolgheri a Donnafuata e dalla Tenuta San Guido a Marchesi Antinori per celebrare nuovamente lo stivale d’Europa ma soprattutto rimarcare ancora una volta il forte interesse e l’amore per il vino italiano. E senza dubbio il mercato americano è una grandissima risorsa per i produttori italiani e rimane un punto chiave per le esportazioni: il nostro Paese infatti, stando ai dati dello U.S. Department of Commerce diffusi dall’Ice (Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane), nel 2012 si è riconfermato al primo posto nelle vendite. Il fatturato delle aziende nazionali sul mercato Usa è stato pari a circa 1,5 miliardi di dollari per una quota di mercato del 29,2 per cento del totale importato. Una classifica che vede l’Italia davanti alla Francia, che ha toccato, invece, 1,4 miliardi e quota del 27,2 per cento, e all’Australia, con 0,5 miliardi e una quota del 10,6 per cento. 

“Esportiamo negli Usa circa il 40 per cento dei nostri vini. Il Chianti è un vino molto conosciuto e siamo molto soddisfatti delle vendite in questo Paese, soprattutto se si considera la situazione economica italiana”, ha detto Vito Candela, vice presidente per il Nord America dell’azienda toscana Rocca delle Macie. 

Nalle nuova edizione della guida, su 20.000 vini recensiti, 399 hanno ottenuto il massimo del punteggio che viene espresso in “bicchieri” (un bicchiere equivale al minimo, mentre tre al massimo). Dopo le tre tappe americane, l’evento è pronto a spostarsi in Europa, a Düsseldorf (il 23 marzo) e poi sarà la volta del Canada – Vancouver il 3 giugno e Toronto il 5 giugno – e poi si vola in Asia: a Tokyo (il primo novembre), Shanghai (4 novembre) e Hong Kong (6 novembre). L’ultima tappa sarà a Mosca il 19 novembre.

Valentina Cordero
16 febbraio 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook