Afghanistan: uccisi un fotogiornalista americano e il suo interprete

Afghanistan: uccisi un fotogiornalista americano e il suo interprete
Il fotogiornalista americano David Gilkey - Foto: NPR

Il fotogiornalista americano David Gilkey e il suo interprete sono stati uccisi domenica da un attacco talebano in Afghanistan

KANDAHAR –  L’attacco che è costato la vita a David Gilkey, fotogiornalista di 50 anni, e al suo interprete afgano Zabidulla Tamanna, 38 anni, ha avuto luogo nella provincia di Helmand, come indicato da NPR, datore di lavoro di Gilkey.

Il veicolo dell’esercito afgano nel quale i due uomini si trovavano è stato colpito nei pressi della località di Marjah. Altri due giornalisti di NPR, il reporter Tom Bowman e la produttrice Monika Evstatieva, viaggiavano con Gilkey ma in un altro veicolo e quindi non sono stati feriti. La provincia di Helmand è un bastione dei talebani, quasi interamente sotto il controllo degli insorti.

“David copriva le guerre e i conflitti in Irak e in Afghanistan dall’11 settembre. Si dedicava ad aiutare il grande pubblico a mostrare queste guerre e la gente coinvolta. È morto difendendo quello che faceva”, ha dichiarato Michael Oreskes, un alto responsabile di NPR. “In qualità di uomo e di fotogiornalista, David Gilkey valorizzava l’umanità di tutti quelli che si trovavano intorno a lui”, ha aggiunto M.Oreskes. Il presidente di NPR, Jarl Mohn, si è detto “addolorato” dall’annuncio della morte di David Gilkey.

24 giornalisti morti in Afghanistan dal 2001

Il comitato per la protezione dei giornalisti (CPJ), associazione che difende la libertà di stampa, ha dichiarato che prima del decesso di David Gilkey e di Zabidullah Tamanna, 24 giornalisti sono stati uccisi in Afghanistan dall’intervento militare condotto dagli Stati Uniti dal 2001.

“Nonostante la grande parte dell’attenzione del mondo non sia qui, che nessuno dubiti che l’Afghanistan che non sia pericoloso. È sempre un luogo pericoloso per i giornalisti – locali e stranieri – che coprono questo conflitto”, ha dichiarato Bob Dietz, coordinatore del CPJ per l’Asia.

Il segretario di Stato John Kerry ha onorato la scomparsa di David Gilkey ricordano “un talentuoso fotogiornalista”.

 ([email protected])

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook