Sud Africa: Nelson Mandela torna a casa

Nelson Mandela sta meglio. L’ex Presidente sud-africano è uscito dall’ospedale mercoledì sera, dopo che i suoi medici hanno dato l’autorizzazione per il ritorno a casa. L’ex eroe dell’Apartheid deve tuttavia restare a Johannesburg, in prossimità delle strutture mediche all’avanguardia nel territorio sud africano.

 

La presidenza, che ha rivelato poche informazioni sul reale stato di salute di “Madiba”, ha dichiarato che riceverà le cure necessarie direttamente a domicilio, nella sua residenza di Houghton, un quartiere chic di Johannesburg. “I medici sono arrivati ieri alla conclusione che ha dimostrato di aver raggiunto progressi sufficienti per lasciare l’ospedale”, ha dichiarato il portavoce della presidenza Mac Maharaj.

Ricoverato l’8 dicembre in una struttura ospedaliera di Pretoria per un infezione polmonare, ha ugualmente subito una endoscopia per il ritiro di calcoli biliari, il 15 dicembre. Ogni qualvolta Mandela veniva ricoverato la Presidenza affermava che reagiva positivamente soprattutto in virtù della sua età. Dopo aver passato la notte in ospedale, dove ha ricevuto la visita della sua famiglia, Madiba è stato finalmente ricondotto a casa anche se i medici hanno dichiarato che deve restare nelle vicinanze dell’ospedale in cui potrà godere di cure di alto livello.   

Nelson Mandela continua a 94 anni a beneficiare della stima di numerosi sud-africani che non dimenticano quanto fatto da quest’uomo e gli inviano messaggi di sostegno in massa. Nelle strade di Johannesburg le persone intervistate dalla televisione locale si dichiarano felici di sapere che Mandela sta meglio. Un passante ha dichiarato “ Credo che incarni la vera riuscita di un uomo, che altro chiedergli ? “, è chiaro che nell’immaginario collettivo dei sud africani, della sua gente, che il ricordo di quanto compiuto da Madiba per il suo paese è ancora molto forte. Premio Nobel per la Pace nel 1993 per il suo ruolo di smantellamento negoziato dal regime instaurato nel paese, è stato eletto Presidente nel 1994. Non è più apparso in pubblico dal 2010, nel giorno della finale della coppa del Mondo nel suo paese.

Nel gennaio del 2011, è stato ospedalizzato due giorni per un infezione polmonare probabilmente legata alle conseguenze di una tubercolosi contratta nel suo soggiorno nel carcere di Robben Island dove ha passato 18 anni della sua vita. L’attuale Presidente Jacob Zuma, che anch’egli ha partecipato alla visita, ha dichiarato di aver trovato un Presidente migliorato sotto il profilo della salute.

Manuel Giannantonio
27 dicembre 2012

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook