Sud Africa: Mandela ricoverato nella notte

L’ex dirigente sud-africano Nelson Mandela, 94 anni, è stato condotto nella giornata di sabato all’ospedale di Pretoria per sottoporsi ad esami medici. Il portavoce del Presidente, Marc Maraj, suo ex compagno di detenzione sotto l’apartheid, ha indicato che nella giornata sarà pubblicato un bollettino medico ufficiale. L’attuale Presidente sud-africano Jacob Zuma ha visitato il suo predecessore nella mattinata.

Jacob Zuma ha dichiarato “l’ho trovato a suo agio e in buone mani”, secondo quanto riportato da un breve comunicato. “Sta bene e non ci sono ragioni per preoccuparsi”; ha successivamente precisato rassicurando tutti sulle effettive condizioni del Presidente che “riceverà trattamenti medici con cadenza regolare il che è normale per un paziente della sua età”. Il portavoce del Congresso Nazionale Africano(ANC) invece ha dichiarato “E in perfetta salute, va tutto bene”.    

L’eroe della lotta contro la politica dell’Apartheid e già stato ospedalizzato nel mese di febbraio per alcuni dolori addominali. E dunque rientrato nella sua dimora il giorno successivo dopo gli esami subiti che non hanno evidenziato nulla di grave e di preoccupante.
Tuttavia dopo la divulgazione di queste informazioni la presidenza non ha voluto precisare in quale stabilimento si trova attualmente Mandela. Secondo alcune fonti si troverebbe nell’ospedale militare situato nella periferia Sud della capitale, proprio nella struttura in cui fu ricoverato a febbraio. Una testimonianza di questa eventualità molto probabile è il rafforzamento della sicurezza avvenuta nelle ultime ore.  

Nelson Mandela vive oramai in ritiro nel suo villaggio di infanzia di Qunu, nella provincia rurale Orientale, a circa 900 Km a Sud della capitale Pretoria. Non è più apparso in pubblico dalla finale dei mondiali sud africani a 2010, a Johannesburg. L’ultima fotografia che lo ritrae in pubblico e quella della visita ufficiale della segretaria di Stato Hillary Clinton, ad agosto. 

Dopo aver subito 27 anni di carcere per aver lottato contro il regime di discriminazione raziale nell’Africa del Sud, Mandela è stato il fautore della riconciliazione nazionale tra Bianchi e Neri. Eletto Presidente della nazione arcobaleno nel 1994, Madiba coì come è chiamato dai suoi connazionali si è ufficialmente ritirato dalla politica nel 2001, due anni dopo aver lasciato la presidenza. 

Gli anni successivi al suo ritiro politico, le sue apparizioni pubbliche si sono progressivamente diminuite. Quest’anno Madiba ha pubblicato “conversazioni con me stesso”, una intima introspezione che ripercorre le gesta di uno degli uomini più grandi della storia contemporanea. 

Manuel Giannantonio
9 dicembre 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook