Costa d’avorio, attentati in tre resort europei

Costa d’avorio, attentati in tre resort europei
GG01 - 20020919 - ABIDJAN, IVORY COAST : Soldiers inspect a car carrying a T38 machine gun used by unidentified soldiers who started firing automatic weapons near Agban's military camp 19 September 2002 in Abidjan. Hundreds of soldiers staged a mutiny in Ivory Coast, leaving at least 10 people dead and dozens wounded as an aide to President Laurent Gbagbo accused the country's former military leader, General Robert Guei, of being behind the unrest. EPA PHOTO AFPI/GEORGES GOBET/GG/rc

Sale a 16 morti, 14 civili e 12 soldati il bilancio dell’attentato avvenuto oggi in Costa D’Avorio, su una spiaggia a 40 chilometri dalla capitale Abidjan. Gli attentatori hanno fatto irruzione in tre resort frequentati da occidentali imbracciando Kalashnikov e bombe a mano gridando “Allahu Akbar”, Dio è grande.

Attentato costa d'avorio

Le strutture coinvolte secondo il sito Koaci.com sono l’Etoile du Sud e due tra il Paillote, il Kora Beach et l’hotel France.

Il presidente ivoriano Alassane Ouattara ha comunicato che le forze di sicurezza hanno “ucciso sei terroristi che hanno attaccato tre hotel”.

L’attentato sarebbe stato rivendicato dal movimento jihadista dell’Africa Occidentale Al Murabitun. Cinque vittime sarebbero europee, di cui “almeno una è francese”, come riferito dal presidente francese François Hollande, il quale ha parlato di “attacco vigliacco”.Un attacco che in Costa d’Avorio avviene per la prima volta in queste modalità.

La Farnesina sta effettuando verifiche per constatare la presenza eventuale di italiani.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook