Francia, sì a nozze gay: potranno adottare

La Francia dice sì alle nozze gay, almeno in via preliminare però in quanto il progetto di legge, che introduce la formula del matrimonio per tutti, non è ancora stato approvato dal parlamento, inoltre se il decreto dovesse passare, nel codice non si parlerà più di unione fra uomo e donna, ma di unione fra due persone.

La legalizzazione dei matrimoni gay era stata una delle promesse elettorali di Francois Hollande, ricordiamo che la nuova legge prevede che coppie dello stesso sesso potranno adottare figli ed erediteranno dal partner. Il Parlamento dirà di sì a questa legge? Difficile a dirsi, le uniche cose certe sono in primis che dovremmo aspettare l’inizio del 2013 per sapere il responso e che l’opposizione ha già dichiarato di dare battaglia a questo provvedimento, decisamente avversato dalla Chiesa cattolica.

Il presidente, Francois Hollande, ha commentato “E’ un progresso per l’intera società”, mentre Marisol Touraine, ministro per gli Affari Sociali ha affermato: “Si tratta di una grande riforma che si rivolge alla società francese nel suo complesso. Aprire a tutte le coppie la possibilità di contrare matrimonio significa accordare più sicurezza, maggiore protezione per coloro che vogliono vivere insieme”.
Soddisfatta del decreto legge anche il ministro per la Famiglia, Dominique Bertinnoti: “E’ un importante passo avanti verso l’uguaglianza dei diritti”. Quanto alle critiche mosse al progetto dalla Chiesa cattolica e dall’opposizione conservatrice, secondo cui ciò distruggerà la famiglia tradizionale, Bertinnoti risponde che: “al contrario, ne costituisce una protezione legale”.

Thierry Vidor dell’associazione Famiglie di Francia lancia invece un allarme: “Sembra che ci siano differenze intrinseche e affettive tra un uomo e una donna. È evidente che nei primi anni di vita del bambino, i comportamenti di un uomo e di una donna sono completamente diversi”.
Ma cosa ne pensano i francesi? Il 65% sostiene i matrimoni gay, mentre la percentuale si riduce al 52% per i favorevoli all’adozione. L’opinione pubblica è dunque ampiamente favorevole alla riforma voluta da Hollande.

Enrico Ferdinandi

7 novembre 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook