Scandalo boy scout in usa: migliaia di abusi su bambini

Gli Stati Uniti sono sotto choc dopo la diffusione di un dossier, nominato “Perversion File” che documenta, con oltre 14 mila pagine, migliaia di casi di abusi su minori, di tutte le età, da parte di esponenti americani degli Scout.
A destare maggior clamore la notizia, per ora solo ufficiosa, che vede le autorità locali aver coperto per anni questi crimini.

Il dossier, che si occupano di una serie di casi avvenuti dal 1959 al 1985, è stato diffuso, con tanto di foto, per decisione di un tribunale dell’Oregon, che nel 2010 aveva condannato gli scout a un risarcimento di oltre 18 milioni di dollari per non aver protetto un adolescente da un pedofilo.
All’avvocato Kelly Clark, che nel 2010 vinse il caso contro l’associazione a nome di un uomo che da ragazzo, negli anni ’80, fu molestato da un capo scout, è spettato il compito di diffondere il dossier durante una conferenza stampa, nella quale ha dichiarato: “Non si nascondono cose che riguardano situazioni pericolose per bambini”.
Ora si attendono pesanti ripercussioni in quanto le 14.500 pagine in questione documentano accuse di abusi sessuali avanzate contro volontari degli scout in tutti gli Stati Uniti e mostrano come in numerosi casi le autorità locali hanno aiutato a coprire quanto avvenuto.

Enrico Ferdinandi

19 ottobre 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook