RUSSIA: Putin contro NATO e Stati Uniti

RUSSIA: Putin contro NATO e Stati Uniti

Un documento ufficiale firmato da Vladimir Putin designa la politica condotta dalla NATO e dagli Stati Uniti come una vera e propria minaccia per la sicurezza della Russia

MOSCA – Le attività della NATO? Il presidente Putin le ritiene pericolose e una minaccia per la sicurezza nazionale. La strategia americana? Una politica espansionistica condotta contro la Russia. Queste osservazioni sono, sostanzialmente, quanto espresso da un documento sulla strategia della sicurezza nazionale firmato proprio da Putin la sera di capodanno. Il Financial Times ha commentato: “È l’ultimo episodio del deterioramento delle relazioni tra Mosca e l’Occidente”. “Questi propositi risuonano sempre più forti nella retorica anti-Occidente impiegata da Vladimir Putin negli ultimi due anni, da quando le relazioni tra Russia e l’Ovest si sono inasprite con l’annessione della Crimea e la guerra nell’est dell’Ucraina”, ha aggiunto il quotidiano britannico. Il documento elenca una serie di lamentele russe contro la NATO, specialmente per quanto concerne: “L’intensificazione delle attività militari”, “l’estensione delle alleanze” e “lo spostamento di infrastrutture militari in prossimità della frontiera russa”.

Di fatto, questo testo segna un ritorno: nella versione del 2009, Mosca criticava la strategia americana e le manovre della NATO, qualificata come nemico. Inoltre, il documento riprende le critiche russe nei confronti della primavera araba e delle rivoluzioni nell’est del Vecchio Continente. La pratica consiste nel rovesciare i regimi politici legittimi, provocando instabilità e conseguenti conflitti.

Infografica – Corriere della Sera

Cosa ne pensa la NATO di questo contesto? Un ufficiale dell’Ong intervistato dalla CNN ha risposto: “Studieremo questo documento strategico. Respingiamo categoricamente le affermazioni secondo le quali la NATO e la sua politica costituiscono una minaccia per la sicurezza nazionale della Russia. L’espansione dell’organizzazione non è diretta contro qualcuno. Ogni nazione sovrana ha il diritto di raggiungere o meno questa alleanza. È un principio fondamentale della sicurezza europea sottoscritta anche dalla Russia che quindi deve rispettarla. Le porte aperte della NATO sono state un successo storico, che ha esteso la propria stabilità e prosperità sull’Europa dopo la caduta del muro di Berlino”.

La NATO riunisce oggi 28 paesi. Gli ultimi ad aggiungersi all’alleanza nel 2009, sono stati l’Albania e la Croazia.

([email protected])

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook