Afghanistan: attacco contro la base del principe Harry

I talebani hanno condotto un attacco di grande ampiezza contro la base nella quale si trova il principe Harry, uccidendo due marines americani, per protestare contro il film americano anti islam che ha scatenato numerose proteste in molti paesi musulmani. Sei aerei da combattimento sono stati distrutti e altri due seriamente danneggiati nel corso di questo attacco condotto dai talebani, come annunciato oggi dalle forze dell’Otan.

I danni provocati al campo sono più seri di quanto si pensasse, sono stati distrutti sei hangar di aerei secondo un comunicato. Secondo il portavoce dell’esercito americano Adam Wojack, gli scontri sono cominciati alle 22H15 ora locale di venerdì per concludersi soltanto sabato mattina. “Tutto intorno alla base c’è un grande campo di grano nel quale si sono nascosti. Dopo un kamikaze si è fatto esplodere contro un muro della base, aprendo una via di accesso con la quale 16 combattenti sono passati”, ha raccontato un capo dell’esercito afgano. Diciotto insorti sono stati uccisi tra i quali uno si è fatto esplodere la giacca e un altro ferito è stato catturato. Il ferito è sotto cura presso un servizio medico dell’ISAF, secondo un comunicato dell’ISAF stesso, la forza armata dell’Afaghanistan. Nell’assalto hanno perso la vita due soldati americani come annunciato a Washington D.C da un responsabile americano della difesa, sotto la copertura dell’anonimato. “Almeno cinque uomini” la cui nazionalità non èstata precisata  sono stati feriti, secondo il sergente Barko Jr. Un portavoce talebano tale Yusuf Ahmadi ha affermato che l’attacco è stato condotto “come vendetta contro il film anti islam americano”. “L’innocenza dei musulmani”, un lungo metraggio caricaturale dal basso costo e di interesse mediocre ha letteralmente scatenato una furiosa reazione nel mondo islamico. Ahmadi nel suo discorso ha proseguito specificando che Harry non era tra i loro obiettivi. Il fatto però che l’attacco sia stato condotto proprio nel campo in cui si trovava il principino di Buckingham Palace non è certamente una semplice coincidenza.  I ribelli erano perfettamente consapevoli che attaccando questo campo avrebbero avuto una copertura mediatica internazionale soprattutto in virtù della presenza del terzo ereditario nell’ordine di successione al trono britannico. Inoltre i talebani afghani ammisero che erano determinati ad uccidere Harry, pilota di elicottero da combattimento nell’esercito britannico, e di aver a disposizione un piano per il raggiungimento di questo scopo. Il prinicipe Harry, 28 anni oggi, è arrivato da una settimana nel campo per una missione temporanea di quattro mesi.      

Manuel Giannantonio
16 settembre 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook