Cina: 34 morti in una miniera

Erano un totale di 154 minatori che lavoravano nel pozzo della miniera di Xiaojiawan, situata nella città di Panzhua (provincia di Sichuan), quando si è verificata l’esplosione, secondo quanto riferito dall’agenzia stampa China News. I soccorsi sono stati in grado di tirar fuori 107 persone dalla miniera giovedì sera e 51 di loro sono stati trasportati in ospedale. Le operazioni di salvataggio proseguono e il responsabile della miniera è stata arrestato è posto in detenzione come riportato dal sito internet del governo locale.

Ma gli sforzi condotti per soccorrere i minatori sono stati resi difficili dalle forti temperature e dalla presenza del monossido di carbonio tossico. Le miniere cinesi sono conosciute per essere tra le più pericolose e con il maggior numero di morti al mondo, a causa di un regolamento negligente e dalla corruzione, gli incidenti sono frequenti e spesso i padroni agiscono senza scrupoli pensando solo al benificio. Le ultime cifre ufficiali riferiscono di 1.973 morti in incidenti di miniera e di carbone in Cina nel 2011. La Cina è il principale consumatore mondiale di carbone e sfrutta questa energia fossile per circa il 70% del fabbisogno energetico.

Manuel Giannantonio

31 agosto 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook