Parigi: aggiornamenti dalla capitale

Parigi: aggiornamenti dalla capitale

IN DIRETTA – Almeno tre sparatorie sono state udite nel 10° arrondissement in prossimità della zona dello Stade de France dove si svolgeva la partita di calcio tra Francia e Germania. Il presidente Hollande visibilmente scosso ha decretato lo Stato di emergenza ordinando la chiusura delle frontiere. Un’eventualità prevista anche dal trattato di Schengen. I morti sarebbero 140, un bollettino di guerra. Un autentico incubo. Soprattutto per l’intelligence francese, ritenuta una delle migliori. Un colpo pesantissimo. 

Sono sette gli attacchi simultanei perpetrati nel cuore di Parigi da diversi kamikaze. Uno scenario terrificante. Si è materializzato il peggior incubo per i servizi segreti che lottano contro il terrorismo internazionale e più specificatamente contro l’ISIS. Durante le ultime settimane, alcuni di loro avevano previsto attentati di matrice islamica in fase di progettazione. Un esperto dell’intelligence transalpina, coperto dall’anonimato, ha dichiarato: “Temiamo che questi attentati possano ripetersi”.

Bataclan: un centinaio di morti e tre terroristi abbattuti

Secondo le fonti poliziesche locali citate dall’AFP (Agence France Press), un centinaio di persone (si parla di 149 in questi minuti secondo la CNN) sono morti. Si sono recati sul posto il presidente Hollande scortato d’urgenza dallo stadio dove si trovava, insieme al primo ministro Bernard Cazeneuve, Manuel Valls e Christiane Taubira.

Facebook ha lanciato una funzionalità speciale per gli utenti che sono a Parigi in questo momento che possono segnalare la loro situazione, indicando se stanno bene. Una funzione simile fu attuata per il terromoto in Nepal.

Nel frattempo, la metro si è fermata sulla linea 4 e il traffico è stato interrotto tra Barbès-Rochechouart e Réaumur-Sébastopol così come nelle stazioni di Temple, Parmentier, Strasbourg – SaintDenis, Nation e République. Interrotti anche le seguenti tratte degli autobus linea 11, 12, 13, 14, 15 e 16. I cittadini sono invitati a rimanere in casa mentre le scuole e le Università saranno chiuse sabato.

([email protected])

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook