Messico: altri 13 arresti dopo la spettacolare evasione di «El Chapo»

Messico: altri 13 arresti dopo la spettacolare evasione di «El Chapo»

Le autorità messicane hanno compiuto nuovi arresti nell’ambito dell’inchiesta sulla spettacolare evasione del barone della droga Joaquin «El Chapo» Guzman

MESSICO – Sono tredici i funzionari che sono stati interrogati tra i quali Ceilna Oseguera, l’ex coordinatrice nazionale delle prigioni federali, come indicato dall’ufficio del procuratore generale. Le autorità hanno ugualmente interpellato l’ex direttore della struttura penitenziaria di alta sicurezza in cui era detenuto Guzman, situata nella zona di El Altiplano, Valetin Cardenas Lema. Con lui è stata interrogata anche la direttrice giuridica dello stabilimento, Leonor Garcia. Gli altri dieci sospettati sono detenuti nel carcere femminile di Tepic, nello Stato di Nayarit nella parte ovest del paese.

Il governo messicano aveva privato delle loro funzioni Oseguera e Cardenas qualche giorno dopo l’evasione del leader del potentissimo cartello di Sinaloa, avvenuta lo scorso 11 luglio. Gli investigatori affermano che Guzman possedeva informazioni chiave che hanno facilitato la sua evasione e che quindi, beneficiava di alcuni sostegni interni. La sua rocambolesca evasione è stata un colpo decisamente pesante per la credibilità del governo guidato da Enrique Pena Nieto, soprattutto, se si considera che è avvenuta solo 17 mesi dopo il suo arresto.

Il tunnel scavato da “El Chapo” nella sua cella. La sua fuga è iniziata proprio da qui. In molti però sospettano di un aiutino interno – Foto: nydailynews

Nel 2001 «El Chapo», considerato come uno dei più potenti narcotrafficanti del mondo, era già riuscito ad evadere da una prigione di alta sicurezza, prima di essere arrestato per la seconda volta 13 anni dopo all’interno di un complesso turistico nella città di Mazatlan. Il governo oggi, offre una ricompensa di 3,8 milioni di dollari per la sua cattura o per qualsiasi informazione determinante per il suo arresto.

La ricompensa per la cattura di Guzman è il doppio della cifra abitualmente offerta per la cattura di qualsiasi criminale ricercato dalla polizia. L’Interpol è stata contattata al fine di allargare il campo della ricerca estendendolo a 50 paesi.

([email protected])

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook