Parigi-Amsterdam: falso allarme terrorismo

Parigi-Amsterdam: falso allarme terrorismo

Falso allarme terrorismo sulla linea Parigi-Amsterdam: si è temuto il peggio sulla stessa linea dove meno di un mese fa venne sventato l’attentato dai Marines.

Stamani, alla stazione di Rotterdam, un ragazzo poco più che ventenne è salito sul treno Thalys e si è barricato in bagno, provocando il sospetto di alcuni viaggiatori che hanno immediatamente lanciato l’allarme. Ad intervenire tempestivamente sul posto sono state le teste di cuoio della Polizia olandese: sono stati evacuati tutti i vagoni e sono stati allontanati dai binari circostanti gli altri treni presenti, numerosi data l’ora di punta. “Nessun passeggero sta correndo alcun rischio – si legge in un tweet delle 8.27 della compagnia ferroviaria – e la situazione è tenuta sotto controllo”. Dopo due ore e mezza dall’intervento e dopo aver cercato di comunicare con il presunto terrorista senza ricevere alcun segnale, la Polizia ha deciso di intervenire: nessuna resistenza da parte del giovane. Clima di massima tranquillità, l’uomo era praticamente disarmato. Dopo le manette, l’uomo è stato ricoverato presso la struttura ospedaliera più vicina, in quanto colpito da un attacco di iperventilazione.

Tutti i media olandesi, ovviamente, segnalano come questa vicenda ricordi quella dello scorso 21 agosto, quando un marocchino 25enne, armato di kalashnikov, fu bloccato dai Marines prima che aprisse il fuoco. Questa mattina, invece, come ha ribadito la compagnia ferroviaria, non c’è stato “alcun pericolo”. Tuttavia continuano le indagini della Polizia olandese.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook