Siria, Terzi: ”comportamento regime inaccettabile”

“Inaccettabile il comportamento del regime contro la popolazione, bisogna porre  termine alle violenze inaccettabili contro la popolazione civile”. Torna ad esprimersi nuovamente contro la repressione in atto in Siria il ministro degli esteri italiano Giulio Terzi che oggi, nel corso  dell’incontro alla Farnesina con il presidente del Consiglio nazionale siriano, Bourhan Ghalioun, ha  ribadito: “Il governo italiano appoggia senza riserve il ’piano Annan, ma esso non è open-ended, ovvero non è destinato a protrarsi all’infinito”.

Terzi ha fatto poi notare come al momento però quella proposta da Annan sia l’unica vi percorribile: “per fermare le violenze e creare le condizioni più efficaci per la transizione politica”. Ricordiamo però che più volte nelle ultime settimane il capo della Farnesina si è dimostrato favorevole ad un possibile intervento armato volto a sostenere l’azione degli osservatori Onu.
Ricordiamo che il Consiglio nazionale siriano raggruppa le principali correnti di opposizione al regime del presidente siriano Bashar al-Assad, e che Bourhan Ghalioun si trova a Roma poiché oggi il Cns si riunirà proprio nella capitale d’Italia per discutere sul futuro dell’opposizione, in agenda vi è anche la scelta della nuova leadership interna.
Intanto ieri si sono svolti a Damasco i funerali di Stato di alcune vittime del duplice attentato compiuto giovedì scorso e che ha causato la morte di 55 persone.

Enrico Ferdinandi

13 maggio 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook