Russia: Mosca invita Israele a rispettare i diritti dei prigionieri palestinesi

La Russia è preoccupata per la situazione dei palestinesi detenuti nelle prigioni israeliane e chiama lo Stato a rispettare i loro diritti fondamentali, secondo quanto pubblicato in un comunicato ufficiale dal ministro degli Esteri russo. “Noi siamo seriamente preoccupati dallo sciopero della fame intrapreso dai detenuti palestinesi, questo sciopero rischia di causare un danno irreparabile alla salute di queste persone provocando danni irreversibili”, chiarisce il documento. Mosca chiama le autorità israeliane a risolvere immediatamente i problemi che hanno generato questa situazione estrema.

 

“Noi sottolineiamo la necessità di rispettare i diritti dei detenuti palestinesi nelle carceri israeliane”. Secondo il comunicato “La situazione che prevede delle relazioni tra palestinesi e israeliani necessitano di gesti di buona volontà chiamati a disinnescare le tensioni e a ristabilire la fiducia tra i due popoli.”

Il ministro degli Esteri ha successivamente puntualizzato “ la decisione di liberare un gruppo di detenuti palestinesi aiuterebbe a riunire le condizioni favorevoli a tale effetto”. Secondo delle informazioni non ufficiali, più di 6.000 palestinesi sono detenuti in Israele. La maggior parte di essi sono membri o sostenitori di gruppi islamici.                                        

Manuel Giannantonio

10 maggio 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook