Stati Uniti: il World Trade Center di nuovo padrone dei cieli di New York

L’incompiuta torre del World Trade Center, sul sito degli attentati dell’11 settembre 2001, è diventata lunedì 30 aprile, il più alto grattacielo di New York City. Orgogliosamente celebrata come il simbolo della rinascita e della determinazione dei Newyorchesi, dieci anni dopo il dramma che ha scosso il mondo intero. La struttura di vetro e di acciaio, innalzata all’inizio di aprile è diventata la torre più alta dello skyline di New York, dopo l’installazione di un fascio di acciaio verticale, che ha portato la sua altezza a 387 metri.

Supera ormai di 6 metri il tetto di uno dei più celebri simboli della grande mela, l’Empire State Building, che era diventato dopo gli attentati dell’11 settembre 2001, il palazzo più alto della città. Molti Newyorchesi attendono con impazienza, dopo che sono state erette le fondamenta nell’aprile del 2006. Il sindaco, Michael Bloomberg, ha voluto essere “Testimone della forza e della determinazione dei Newyorchesi. Oggi la nostra città ha un nuovo grattacielo, il più alto che conferisce un senso di avvenire radioso”, ha dichiarato, congratulandosi con le società che stanno compiendo efficacemente il lavoro. “Il nuovo World Trade Center è più di un semplice gratta-cielo: è un simbolo dello spirito di rinascita della città e dello Stato di New York” ha puntualizzato nel corso di una cerimonia il governatore dello Stato di New York, Andrew Cuomo. In una conferenza stampa televisiva al sessantesimo e undicesimo piano, dei responsabili dell’autorità portuale della città di New York e del New Jersey incaricati del progetto hanno salutato “Un simbolo di libertà e di orgoglio per il paese”. Un anno dopo la morte del capo di Al Qaeda, Osama Bin Laden, il vice presidente del progetto ha dichiarato: “Uno dei progetti più complessi della nostra storia, un atto di passione ma anche un dovere patriottico”. La torre 1 del World Trade Center sarà completata alla fine del 2013 o all’inizio del 2014. Il tetto sarà aperto al pubblico. Dovrebbe raggiungere i 541 metri di altezza, ossia 1 776 piedi, cifra simbolica dell’annata delle dichiarazione di indipendenza degli Stati Uniti. Sarà dunque la più alta degli Stati Uniti d’America e la terza più alta del mondo. La torre 1 del World Trade Center si innalza nella parte Nord-Ovest del sito devastata dieci anni fa, in prossimità immediata del memoriale dell’11 settembre, che rende omaggio ai circa tre mila morti. E visibile da lontanissimo tanto da indurre Patrick Foye, direttore esecutivo dell’Autorità portuale ad affermare che “E visibile dall’Alaska”. Lo stesso Foye poi ha successivamente spiegato che il complesso offrirà 240 000 metri quadrati di uffici, di cui il 55% è già stato affittato. Molti vorrebbero chiamare il complesso con il nome di torre della libertà (Freedom Tower) ma da tre anni a questa parte si insiste sul fatto che debba chiamarsi con un solo nome “One World Trade Center”.

Manuel Giannantonio

1 maggio 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook