Iran: Israele pronto ad attaccare centrali nucleari

Il Generale Benny Gantz, Capo di Stato Maggiore dell’Esercito israeliano, in un’intervista al quotidiano Haaretz, ha dichiarato che anche se l’Iran “’sta procedendo passo dopo passo per raggiungere il punto in cui potrà decidere, volendo, di produrre un’arma atomica. Ancora non ha deciso di percorrere il miglio decisivo”.

Per Gantz quindi le numerose sanzioni economiche che hanno schiacciato i cittadini in una morsa di grande crisi e disperazione non sta attanagliando solo l’economia ma anche le decisioni del governo. Un governo che ha perso un po’ della sua sicurezza ma che tuttavia non ha mai smesso di ostentare la sua potenza militare non solo con esercitazioni sullo stretto di Hormuz ma anche durante la parata militare annuale di qualche settimana fa. L’ultima provocazione è fresca di giornata ed è quella che vede il campione iraniano di nuoto Hossein Ashtari pronto ad affrontare il prossimo 30 aprile, giornata nazionale del Golfo Persico, una traversata di 15 chilometri: quelli che separano le due isole di Tunb Grande e Tunb Piccolo (proprio nel Golfo) territori, assieme all’isola di Abu Musa, contesi fra Iran ed Emirati Arabi.
Nonostante ciò per il generale israeliano se l’Iran difatti decidesse di proseguire con i suoi piani nucleari commetterebbe “un errore madornale”.
Prima di quest’intervista Gantz aveva inoltre dichiarato che Israele è pronto a lanciare un attacco contro gli impianti nucleari iraniani: “ in linea di principio siamo pronti all’azione. Lo Stato di Israele ritiene che un Iran dotato di armi nucleari debba essere fermato e in questo senso stiamo pianificando la nostra strategia”.

Enrico Ferdinandi

27 aprile 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook