Tunisi: l’ISIS spara nel museo Bardo e prende in ostaggio gruppo di turisti

Tunisi: l’ISIS spara nel museo Bardo e prende in ostaggio gruppo di turisti
Foto scatta all'interno del Museo fonte: BBC

Alcuni turisti sono ostaggi di  uomini dell’ISIS all’interno del museo Bardo di Tunisi

Foto scatta all'interno del Museo fonte: BBC
Foto scatta all’interno del Museo fonte: BBC

TUNISI – Sarebbero otto le vittime. Il portavoce dell’Interno tunisino, Mohamed Ali Aroui ha comunicato che si tratta di sette turisti e di un cittadino tunisino. Da confermare le nazionalità degli ostaggi. Tra loro vi sarebbero due connazionali feriti mentre un centinaio di italiani sarebbero nell’aerea messa in sicurezza dalle forze dell’ordine locali. A riferirlo, fonti della Farnesina. Gli italiani feriti sono stati coinvolti nella sparatoria di un autobus. Il quotidiano tunisino al-Tunisia riferisce che il numero di Italiani è stato quantificato in otto persone. Tra loro vi sarebbe Carolina Bottari 54 anni (fonte il Messaggero), impiegata presso l’ufficio Patrimonio dell’amministrazione comunale.

I jihadisti dell’ISIS hanno immediatamente rivendicato il sequestro. Secondo le informazioni che circolano via Twitter, sarebbero circa 200 le persone, delle quali alcuni sono bambini, prese in ostaggio nella struttura mentre secondo alcune fonti e alcuni tweet 20 persone sono riuscite a fuggire.

Tre uomini sono penetrati all’interno del museo Bardo con l’intento di attaccare il Parlamento tunisino. Gli agenti di sicurezza hanno reagito sparando alcuni colpi uditi nel parlamento. Attualmente, due uomini sono accerchiati dalle forze di sicurezza tunisine. Nel frattempo sono entrate in azione le forze speciali.

Di Manuel Giannantonio
([email protected])
18 Marzo 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook