Stati Uniti: Texas colpito dai tornado

La città di Dallas è stata colpita da una decina di tornado martedì, che hanno provocato molti danni e 17 feriti. La stagione dei tornado è iniziata piuttosto presto negli Stati Uniti e questi fenomeni metereologici continuano a provocare seri problemi. Uno dei tornado è stato in grado si sollevare in aria alcuni camion come fossero semplici giocattoli, secondo quanto dichiarato da un autista che ha documentato l’accaduto filmando la scena. Nella giornata i servizi meteorolgici americani hanno lanciato l’allerta sui loro siti e vietato alla popolazione di uscire di casa:” Emergenza tornado. Due tornado toccano attualmente la regione di Dallas Forth Worth.

Rimanete in casa”. I fenomeni atmosferici si sono purtroppo moltiplicati in questa zona che conta sei milioni di abitanti dei quali sette sono stati ferite nella periferia di Arlington, come indicato dalle forze dell’ordine locali. Una persona è stata ferita dalla caduta di un albero e si trova attualmente in uno stato molto critico. A Lancaster nel Sud del Texas, circa 300 strutture sono state danneggiate. Tra le dieci persone ferite a Lancaster, due di loro sono in condizioni critiche. Tra i danni materiali, i tornado hanno provocato serie perturbazioni nel traffico aereo. “Durante la tempesta, tutti gli aerei sono rimasti a terra nell’aeroporto internazionale di Dallas-Forth Worth, l’ottavo nel mondo in termini di traffico” ha dichiarato un portavoce della American Air Lines. L’aeroporto è stato riaperto soltanto nella fine del pomeriggio. Inoltre più di 110 apparecchiature sono state seriamente danneggiate e 400 partenze dunque sono state annullate, mentre 40 voli attesi sono stati deviati verso altre destinazioni, ha aggiunto l’aeroporto in un comunicato. Dopo il passaggio nella regione di Dallas, la tempesta si è orientata verso gli Stati dell’Oklahoma, dell’Arkansas e della Louisiana. Dall’inizio dell’anno, i tornado hanno fatto 57 morti nel Middle West e nel Sud degli Stati Uniti. Cifre che lasciano intendere che l’anno 2012 sarà forse come quella del 2011, l’annata che comprende purtroppo il maggior numero di decessi in circa un secolo con più di 550 morti.        

Manuel Giannantonio

4 aprile 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook