L’ONU condanna l’attentato di Mogadiscio

L’ONU condanna l’attentato di Mogadiscio

Le Nazioni Unite hanno condannato venerdì un attacco terroristico perpetrato nella capitale somala di Mogadiscio, un attentato rivendicato dal gruppo militante dei Sehbab, legato ad Al Qaeda

tttttt_cr_300NEW YORK – In un comunicato pubblicato dal portavoce del segretario generale Ban ki Moom, l’ONU ha condannato l’attacco all’Hotel situato nel quartiere di Hamar Weyne, frequentato dai responsabili politici e dai turisti.
L’attacco ha provocato la morte di 20 persone ferendone altre e si è prodotto mentre i membri del governo somalo, tra i quali un vice Primo ministro, e i deputati del parlamento si riunivano all’interno della struttura. In una conversazione telefonica con il Presidente somalo Hassan sheik Mohamoud, Ban Ki Moon ha espresso le sue più sentite condoglianze al governo e alle famiglie delle vittime augurando loro una pronta guarigione.

Il segretario generale dell’ONU ha ugualmente reso omaggio alla sicurezza somala, che ha controllato la situazione e riaffermato la “forte determinazione” dell’ONU nel proseguire il sostegno nei confronti del popolo e del governo somalo per ricostruire la pace e la prosperità nel loro paese.
“Gli attacchi terroristi non ostacoleranno la volontà collettiva del popolo somalo, né di compromettere l’impegno delle Nazioni Unite”, recita il comunicato. In un altro comunicato stampa, il Consiglio di sicurezza ribadisce la determinazione nel combattere qualsiasi forma di terrorismo. Inoltre, è stata sottolineata la necessità di consegnare alla legge, gli organizzatori, i sostegni finanziari e gli atti di terrorismo e di chiedere a tutti paesi, conformemente ai loro obblighi verso il diritto internazionale, di cooperare attivamente con le autorità somale.

I membri del Consiglio hanno ugualmente confermato il loro impegno per tutte le organizzazioni che operano la pace e la stabilità in Somalia, tra le quali la Missione d’assistenza delle Nazioni Unite in Somalia (MANUSOM) e la Missione dell’Unione Africana in Somalia (AMISOM).
La Somalia in preda a problematiche di natura politica e alla violenza estrema, subisce l’espansione dell’insurrezione di Shebab nel paese.

Di Manuel Giannantonio
([email protected])
21 Febbraio 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook