Attentati in Iraq, oltre 30 morti

Una serie di attentati ha seminato morte e distruzione questa mattina in Iraq. Colpite diverse città. L’attacco più grave è stato sferrato nella città santa sciita di Kerbala, un centinaio di chilometri a sud di Baghdad. Secondo le fonti governative irachene, la deflagrazione di due bombe è avvenuta vicino un ristorante, causando la morte di 13 uomini.

Pesantemente colpita anche la città settentrionale di Kirkuk, dove sette persone hanno perso la vita a causa di una bomba esplosa nei pressi di una stazione di polizia. Secondo il medico dell’ospedale della città, i deceduti erano tutti appartenenti alle forze dell’ordine.

Non è stata risparmiata nemmeno Baghdad. Un’autobomba è esplosa nella zona commerciale di Allawi, causando la morte di 3 persone e il ferimento di 21. La prossima settimana, tra l’altro, proprio Baghdad ospiterà il vertice della Lega Araba, il primo in Iraq da oltre 20 anni.

Colpite pure le città meridionali di Hilla e Latifiya, ma non sono ancora chiare le modalità con cui sono stati sferrati gli attacchi. Cinque i morti in questo caso.

Purtroppo, i dati non sono ancora definitivi. Al momento il bilancio provvisorio e complessivo di questa serie di attentati è di almeno 30 morti e circa 180 feriti.

Giuseppe Ferrara

20 marzo 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook